Sono una signora di 71 anni (altezza 1,7o, peso 74). Sono affetta da fibrillazione atriale rilevata nel 2006 e subito sottoposta ad ablazione con l'assicurazione che non avrei avuto altri episodi di FA. Dopo un anno nuovamente FA con conversione elettrica. A distanza di 5 mesi nuova FA e nuova conversione elettrica dopo 20 gg di fibrillazione. Dopo... Leggi di più 2 gg nuovo episodio di FA, ora da 7 gg sono fibrillante si parla di fare un esame elettrofisiologico e un'eventuale altra ablazione.La terapia è di ipotensivi, anticoagulanti (sintrom), betabloccanti e almarytm (2cp da 100 mg mattina e sera) + congestor, ultimamente entrambi sostituiti da Rytmonorm, 2 cp da 300mg, ora aumentato da 2 cp e mezza.Potrebbe l'Fa derivare da una scarsa copertura di antifibrillanti? Non sarebbe forse il caso di cercare, per la cardioversione, prima una via farmacologica anzichè elettrica? ed è utile un'altra ablazione visti gli scarsi risultati della prima?Cosa mi consigliate di fare, perchè a questo punto sono molto confusa ed estremamente preoccupata. Ringraziandovi anticipatamente per i quanto vorrete consigliarmi, invio distinti saluti.