Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

14-02-2018

Sospetta nevralgia zona pelvica

Salve,

un paio di settimane fa mi è improvvisamente esploso un fastidio nella zona pelvica (zona vulvare e anale in pratica) esordito con un dolore simile ad un dolore muscolare con fastidio adefecare e urinare. Non so se può essere di aiuto ma il pomeriggio precedente l'esordio del dolore avevo trascorso qualche ora in una condizione di estremo freddo e umido accusando la classica sensazione di freddo e umidità nei piedi e nelle gambe passata solo dopo essermi recata la sera a letto.

Dopo un ciclo di aulin (5gg) il dolore si è alleviato e trasformato in sensazione di estrema sensibilità al tatto della zona che va dai glutei (anch'essi interessati) alla zona vulvare e in quest'ultima zona anche sensazione di punture di spilli. Per questi ultimi motivi ho fastidio a stare seduta e a portare indumenti a contatto con la zona. Quattro giorni fa ho iniziato terapia con medrol (1 compressa/dì) da fare per 5 gg a scalare e nicetilene avvertendo dopo l'assunzione della terza compressa una lievissima riduzione del dolore in intensità ed estensione. Mi hanno detto di associare eventualmente a medrol anche lyrica 25 la sera ma non ancora fatto. Ovviamente le prescrizioni mi sono state fatte da un medico reumatologo nello specifico.

Aggiungo che ho fatto visita ginecologica che non ha riscontrato alcun problema obiettivo e un rx lombosacrale che non evidenzia particolari anomalie alle vertebre. Sono una persona dinamica, sempre fatto sport e ho un vita sessuale regolare senza alcun problema...questo fino all'esordio del problema. Vorrei avere da voi un'opinione in merito alla possibile sospetta nevralgia e se, data la vostra esperienza, posso sperare in una guarigione oppure è iniziato un calvario? Non nascondo di essere un pò spaventata non avendo mai avuto simili disturbi. Grazie A.

Risposta di:
Dr. Marcello Picchio
Specialista in Chirurgia dell'apparato digerente e Chirurgia generale
Risposta

La sintomatologia è insorta da poco. Aspetterei ancora un po' di tempo prima di poter pensare a un dolore cronico pelvico, meritevole di un approfondimento diagnostico.

TAG: Adulti | Anziani | Colonproctologia | Esami | Gastroenterologia | Giovani | Intestino | Malattie neurologiche | Muscoli | Neurologia | Organi Sessuali | Salute femminile | Sistema Muscolo-Scheletrico | Sistema nervoso
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!