Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

18-02-2013

Sospetto colon irritabile, utile valutazione specialistica

Salve, sono uno studente di 23 anni. Non fumo e non ho precedenti familiari di malattie dell'apparato digerente. Non sono allergico ad alcun alimento. Sono allergico a polvere, pollini e animali ma sono mesi che non assumo farmaci. Sono in buona salute e conduco una vita attiva. Negli ultimi anni ho notato uno strano alternarsi di periodi in cui le mie evacuazioni erano normali ad altri periodi in cui le feci erano molto più liquide. Non si trattava di diarrea, perchè le evaquazioni erano comunque "comparabili" in volume e non superavano le due al giorno (al limite invece di avere uno stimolo, ne avevo due o tre a breve distanza, ad esempio dieci minuti, l'uno dall'altro). Questo si presentava ad intervalli variabili, ad esempio 2 settimane-2giorni-altre 2 settimane, ed occasionalmente ai giorni "liquidi" seguivano uno o due giorni in cui invece le feci erano abbastanza più secche del normale, per poi tornare ad una defecazione normalissima. Questo comportamento era più marcato in periodi di stress (esempio: sotto esame).Circa tre mesi fa gli episodi hanno cominciato a presentarsi più spesso fino ad arrivare (da circa tre settimane) ad essere la norma, intervallata ogni tanto da un episodio di feci leggermente più consisenti. Continuo a non notare altri sintomi come dolore o perdita di peso, tutt'al più lo stimolo defecatorio è un po' più fastidioso e impellente del normale.Questo aumento degli episodi è coinciso con l'inizio di un anno in erasmus (a ottobre) e un cambio di dieta (a novembre), passata da una normale dieta mediterranea a quella attuale, che non comprende cereali e derivati (compresi riso, farine, pane e pasta) e latte. Il cambio di dieta è stato improvviso. Per il resto è una dieta bilanciata e ricca di fibre (tantissima verdura e un po' di frutta). Negli ultimi tempi ho provato ad eliminare a turno alimenti che consumo quotidianamente e che non avevo mai mangiato spesso (ad esempio avocado e noci) ma non ho notato cambiamenti.Ora (finiti gli esami da più di due settimane) sono in un periodo decisamente poco stressante, ma ho comunque il sospetto che sia un problema nervoso; oppure di cambio della flora batterica. Essendo all'estero, ci sono alcune misure che posso prendere o prove immediate che posso eseguire per accertare (o trattare) la cosa, oppure devo consultare uno specialista?
Risposta di:
Dr. Antonio Cilona
Specialista in Gastroenterologia
Risposta
Dai sintomi che descrive potrebbe trattarsi di un colon irritabile ma le consiglio di eseguire una visita specialistica.
TAG: Gastroenterologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!