12-05-2008

Stm. dottore , sono una signotra di 57 anni, con

stm. dottore , sono una signotra di 57 anni, con problemi di ipotiroidismo in terapia da 12 anni, da alcuni mesi accuso dei rialzi occasionali di pressione sia minima chre massima, mi hanno diagniosticato dopo aver masso l'holter pressorio una ipertensione lieve. ho fatto l'elettro cardiogramma ed è nella norma., mentre l'ecocardiogrammaha riscontrato quanto segue: misurazioni DTD40 mm dtsvx20mm SIVd9mm PPd8mm ASX32mm AO332mm cocclusioni VENTRICOLO SX DI NORMALI DIMENSIONI INTERNE E SPESSORI PARIETALI, CON BUONA FUNZIONE SISTOLICA GLOBALE, FE 65% ISPETTIVA. ATRIO SINISTRO NEI LIMITIO DI NORMA. RADICE AORTICA NEI LIMITI. CAVITA' DESTRA DI DIMENSIONI NEI LIMUITI DELLA NORMA LIEVE INSUFFICENZA MITRALICA, LIEVISSIMA INSUFFICENZA AORTICA , LIEVE IT DA CUI STIMA UNA PAPS DI 27 mmHg(normale) QUESTO E' IL RESPONSO VORREI SAPERE COME MI DEVO COMPORTARE , SE MIO DEVO RIVOLGERE AD UN CARDIOLOGO O SE DEVO SOLO FARE DEI CONTROLLI. INOLTRE PER FAVORE MI PUO' SPIEGARE CHE COSA VUOL DIRE (LIEVE IT DA CUI STIMA UNA PAPS DI 27 MMHG(NORMALE LE INSUFFICENZE LIEVI RESTANO TALI O SONO A RISCHIO PEGGIORAMENTO? LA RINGRAZIO ANTICIPATAMENTE E PORGO DISTINTI SALUTI
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Conviene comunque effettuare una valutazione cardiologica anche se non c’è da preoccuparsi
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare