L’ESPERTO RISPONDE

Stress e peso corporeo: è normale? Sta diventando un'ossessione.

Buongiorno, avrei bisogno di un parere riguardo il mio perso corporeo e il mio stato di stress. So che è una domanda che potrebbe riguardare anche la sezione "scienze dell'alimentazione", ma volevo sapere se vi è un legame tra il mio dimagrimento e il mio stato d'animo. La mia preoccupazione attuale non è infondata, poiché ho da poco perso una persona a me cara a causa di un male, il quale le ha causato nel tempo un forte dimagrimento. Quindi sono sempre in "allerta" e, dato che sono anche abbastanza ansiosa, volevo sentire un parere... altrimenti rischio che questa preoccupazione mi "ossessioni".Premetto che sono una ragazza ansiosa già di mio. Affronto spesso situazioni di stress a casa: ci sono molto spesso problematiche da risolvere e quando ne succede (quasi) una al giorno, i nervi non resistono molto. Ho un carattere un po' strano e devo anche ammettere che la maggior parte delle volte il mio umore cambia in base a quello di mia madre (ho notato questa cosa): se io sono "tranquilla" e lei è arrabbiata o nervosa, il mio umore riesce a cambiare... oppure se decido una cosa, ma lei mi consiglia altro, capita spesso che poi io scelga ciò che ha consigliato lei. Mi viene (quasi) in "automatico". Ma è un tratto del mio carattere, almeno penso. Questo solo per far capire il mio modo di essere e anche la mia "fragilità". Sono abituata, purtroppo, a tenermi tutto dentro e ad aiutare tutti, senza mai sfogarmi.Per quanto riguarda, invece, il mio peso: da quando andavo dal nutrizionista (anni fa, ora ho smesso) ho l'abitudine di monitorare il mio peso. Ad inizio anno sono arriva a pesare 79kg (avevo preso peso), poi con il passare del tempo mi sono regolarizzata e sono tornata a pesare sui 78/77kg, oscillando tra alti e bassi, ma sempre intorno a questo peso. Ad agosto, prima delle vacanze, pesavo 76.4 circa e al rientro da esse 74.4kg (tendo a perdere peso per il cambio di alimentazione e stile di vita diverso; sono più in movimento). Quindi dimagrimento normale per me. A settembre ho ripreso peso e sono arrivata a 75kg, ma poi da novembre noto questo dimagrimento a me poco chiaro. Metà ottobre 75.5/75.8kg, dopo 10/12giorni 74kg e poi fine ottobre ancora 75kg. Dopo 14giorni (intorno al 10 novembre) 73.9kg, poi a metà novembre 74.3kg. Ora, a inizio dicembre (sempre dopo 14gg dall'ultima pesata) 73.9kg e, oggi, dopo 3gg mi sono pesata e sono 73.4kg. Ho perso 0.5kg in 3 giorni .. questo mi ha fatto un po' preoccupare. La persona a me cara di cui parlavo prima è venuta a mancare i primi giorni di novembre, ma ha iniziato a stare male a metà ottobre circa e quindi io ho dovuto affrontare momenti difficili (non so se possa centrare qualcosa).Se può servire, a metà settembre ho iniziato a lavorare (quindi magari sono meno seduta rispetto a prima, ma non tantissimo), ma le mie abitudini alimentari non sono cambiate. Può quindi tutta la situazione di stress e dolore aver inciso sul mio peso? Spero qualcuno possa aiutarmi a schiarirmi le idee.

Risposta del medico
Dr.ssa antonietta di renzo
Dr.ssa antonietta di renzo
Specialista in Psicologia clinica e Psicologia e Psicoterapia

Gentile signorina, ho letto con attenzione la sua mail e vorrei fare una brevissima premessa: è difficile riuscire a chiarire le idee con una risposta via mail, anche perchè gli argomenti sarebbero tanti ma soprattutto non è la conoscenza di un fenomeno che comporta la risoluzione di un malessere. Ciò che cura e risolve un sintomo o una malattia psichica è la "relazione terapeutica" che si instaura con il proprio terapeuta di fiducia. Questo un pò per dire che, certamente posso spiegarle in parte cosa credo (ma non ho la verità) possano voler significare i suoi sintomi e il suo malessere, ma è solo con il dialogo con un essere umano, un professionista della salute mentale, che potrà stare meglio. Detto questo il mio contributo sarà limitato in quanto non potremo interagire, ma spero che magari in futuro potrà sensibilizzarla e incuriosirla verso un vero percorso di psicoterapia. Da quello che leggo c'è un grave problema di ansia come lei stessa descrive e questa ansia quando diventa eccessiva sembra influire sia sul suo stato d'animo, che diventa così vacillante e instabile. Inoltre anche il parere di sua madre sembra influire molto sul suo stato d'animo e di conseguenza sulle decisioni personali. Quindi diciamo che il suo umore cambia, così un pò come per esempio potrebbe cambiare il tempo, ma ci tengo a dire che non è un tratto del suo carattere come lei ha scritto, quindi è una sua difficoltà che potrebbe essere risolta. Le riporto questa frase che lei ha scritto perchè credo sia significativa: "Sono abituata, purtroppo, a tenermi tutto dentro e ad aiutare tutti, senza mai sfogarmi". Ecco, vede, lei stessa ha centrato il suo problema ma anche la sua soluzione: ossia come tende ad accumulare peso così tende a tenere tutto dentro...e l'unica cosa che può fare, in assenza di una possibilità di comprendere cosa le sta succedendo nel suo "mondo interiore", è di controllare il suo peso. Come se controllando i grammi o i chilogrammi del suo peso riuscisse a gestire il fardello della sua ansia. Ebbene però ha compreso, ad un certo livello, che non può tenersi sempre tutto dentro, che è abituata ad aiutare sempre gli altri, ma che forse adesso è arrivato anche il momento di aiutare sè stessa... Le consiglio quindi di affidarsi ad uno psicoterapeuta che possa aiutarla in questa sua nuova consapevolezza e in questo suo desiderio di riprendere un pò il controllo della propria vita (e non del suo peso corporeo): in quanto c'è un tempo per aiutare gli altri, ma c'è anche un tempo per farsi aiutare... Un cordiale saluto Dott.ssa Antonietta DI Renzo

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
articoli correlati
Insieme Pesa Meno: al via il progetto di videoconsulti per gestire il peso
Insieme Pesa Meno: al via il progetto di videoconsulti per gestire il peso
1 minuto
Parlare in corsivo, il nuovo linguaggio della Gen Z
Parlare in corsivo, il nuovo linguaggio della Gen Z
1 minuto
Psoriasi e stress: esiste una correlazione?
Psoriasi e stress: esiste una correlazione?
2 minuti
Stress e demotivazione a lavoro
Stress e demotivazione a lavoro
1 minuto
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Diabetologia e malattie del metabolismo e Endocrinologia e malattie del ricambio
Roma (RM)
Specialista in Endocrinologia e malattie del ricambio
Santa Maria Capua Vetere (CE)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Psicologia e Psicologia e Psicoterapia
Sesto San Giovanni (MI)
Specialista in Psichiatria e Psicologia
Prov. di Milano
Specialista in Psicologia e Psicologia e Psicoterapia
Pisa (PI)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Psicologia e Psicoterapia
Firenze (FI)
Specialista in Medicina generale e Endocrinologia e malattie del ricambio
Cadorago (CO)
Specialista in Psicologia e Psicologia clinica
Milano (MI)
Specialista in Psicologia
Pisa (PI)
Specialista in Psicologia
Cagliari (CA)