TACHICARDIA PAROSSISTICA E ABLAZIONE. Salve ho 26 anni ma sin da quando avevo 17 anni ho accusato inizialmente delle extrasistoli sporadiche che non mi hanno mai proccupato in quanto sono sempre stato bene, ho praticato sport agonistici e sotto duri allenamenti con varie visite mediche che non mi hanno mai riscontrato nulla, poi 3 anni fa durante un allenamento, in seguito ad una lite furiosa e quindi forte stato d'agitazione, ho avuto tachicardia parossistica sopraventricolare/extrasistoli velocissime 180/min per 20 minuti concluse con un forte calmante, poi 2 anni fa sotto un esame universitario ne ho avuta una che mi ha portato in ospedale bloccandola con manovra di VALSALVA, ma da allora mi ha accompagnato un forte stato di Ansia che in alcuni casi mi fa accelerare notevolmente i battiti sino a trasformarli in ripetute extrasistoli e poi violente tachicardie e delle contrazioni involontarie sparse su tutto il corpo in particolare a livello addominale, tutto ciò mi ha ovviamente bloccato con lo sport che ho ripreso da pochi mesi facendo ciclette e corsa sul posto dandomi un senso di benessere e riducendo notevolmente le extrasistoli e la tachicardia dopo la mia mezz'oretta di attività anche se purtroppo non posso ancora sforzarmi al massimo come prima altrimenti l'accelerazione del ritmo mi spaventa e mi porta le extrasistoli, purtroppo tale avvenimento mi ha un po' bloccato perche ho paura che mi possa venire e ciò mi ha fatto stare in agitazione anche quando esco, in seguito ho fatto tutti gli esami tiroidei negativi anche se vi è presenza di un nodulo, Ecocardiogramma, Elettrocardiogramma, holter senza riscontrare nessuna patologia cardiaca, tutto nella norma, il cardiologo che mi ha visitato mi ha detto che l'unico metodo x risolvere il problema è l'ablazione, sinceramente, ultimamente ho parlato con un amica che ha fatto 3 anni fa l'ablazione e le extrasistoli le sono ritornate con tachicardia! Non so cosa fare, in base alla mia situazione devo obbligatoriamente fare l'ablazione? il medico mi ha detto che mi potrebbe venire l'infarto se non la faccio... Datemi un consiglio, vi sono metodi ugualmente efficaci e meno invasivi? Ringrazio anticipatamente.