Gentili medici, sono un ragazzo di 21 anni che soffre di una lievissima insufficienza mitralica causata da una endocardite avuta all'età di 7 anni, e che in tutti questi anni (fino a 3 anni fa) è stato sottoposto a siringhe di penicillina mensili. Volevo un vostro parere riguardo alla mia idea di fare un piccolo tatuaggio sull'avambraccio...posso farlo? o ci sono troppi rischi? ovviamente mi assicurerò che tutti gli strumenti e l'ambiente dello studio del tatuatore siano puliti e sterilizzati. Grazie.