Mio padre è stato colpito il giorno 11/09 da un'Ischemia cerebrale. Dopo aver perso conoscenza per qualche secondo si è ripreso, anche se visibilmente debilitato e con vuoti di memoria. Dopo il ricovero, gli è stata fatta una TAC, da dove non si è riscontrato nulla di particolarmente rilevante, se non una atrofizzazione del cervello dovuta all'età... Leggi di più e della quale ne eravamo a conoscenza. I medici non hanno proseguito con alcuna azione, e ci hanno detto di aspettare almeno 48 ora per ripetere l'esame, nochè fare un dopler alle carotidi ed altri esami per capire l'origine della causa. Quello che vi chiedo, è se l'effetto dei vuoti di memoria è transitivo, e se è opportuno aspettare come dicono i medici, oppure agire tempestivamente per evitare una possibile imminente Ricaduta, anche perchè questa è la terza volta nell'arco di sette anni che si verificano questi episodi ischemici transitori.