Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

07-05-2013

tipo di trattamento

Buongiorno. Nella risposta codice 947813PH49 il dr. Morettini, che ringrazio molto, dice che la stenosi alla carotide del 70% necessita di intervento. Non avendo trovato nell'archivio delle risposte una adeguata, mi piacerebbe sapere per sommi capi, in cosa consistono, operativamente, i due tipi d'intervento prospettati. Inoltre, nell'attesa della visita fissata per il 7 agosto, mi potreste dare qualche consiglio comportamentale e se il mio è un caso da trattare con urgenza? Ho il diabete tipo 2 da 14 anni, trattato con farmaci, glicata mediamente di valore 7, ipertensione e ipercolesterolemia trattati, quest'ultima con Lipaxan 40 mg, assumo cardioaspirina 100 mg. Il mio medico di base mi ha detto di andare avanti così e aspettare il giudizio dello specialista. Peso 78 kg altezza 165 età quasi 66. Grazie tante per la risposta.
Risposta di:
Dr. Enzo Cacciatore
Specialista in Chirurgia generale e Chirurgia vascolare
Risposta

 Gentile Sig.re,la necessità di un intervento per stenosi carotidea non si basa solo dalla percentuale di stanosi ma dal tipo di placca,dalla velocità del sangue,da èprecedenti episodi di TIA o piccoli accidenti cerebrali etc.Nell'attesa della visita chirurgica faccia ibtanto una TAC cerebrale con e senza mezzo di contransto per verificare se il cervello ha subito danni. Gia questi dati chiariscono meglio l'indicazione all'intervento.

Per il tipo di intervento da praticare sono necessare valutazioni anatomiche e tipologia delle arterie e delle placche.I 2 interventi ormai si equivalgono,lo STENT e l'ENDOARTERIECTOMIA diretta aprendo l'arteria.Perciò sarè il Suo vascolare a decidere in base a queste considerazioni.

Spero essere stato chiaro per Lei,Auguri e cordiali saluti

TAG: Apparato circolatorio | Chirurgia | Chirurgia vascolare | Malattie della circolazione
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!