Salve , ho 25 anni e da circa 2 mesi ho un problema che mi sta creando non pochi pensieri ... Tutto inizia intorno al 20 maggio, periodo in cui l aria era abbastanza fresca a causa di condizioni meteorologiche avverse .. Mi prendo un bel raffreddore , con febbre lieve e tosse. Ed ecco che cominciano o problemi. Tutto passa tranne la tosse che resta fino ad oggi , 18 luglio 2019. Mi reco dal medico , che mi prescrive prima un antibiotico da 750 mg , e poi , visto che ancora nn passava , prendo il bentalen, ma anche questo poco efficace. Vado a fare i raggi al torace ed esce fuori un rinforzo bronchiale, parole povere ho la bronchite.. Allora il medico mi da 12 punture di penicillina finite circa 2 settimane fa. Premetto che la situazione è migliorata, ma nonostante tutto, continuo ad avere colpi di tosse, a volte forti come in suono di una foca, altri stizzosi e poco fastidiosi.. Ma sempre presenti durante la giornata. Il tutto con una sensazione di fastidio in gola in quanto vorrei estrarre fuori il cosiddetto muco, ma.Non viene fuori.. Anzi ho un fastidio, tipo come se ci fosse qualcosa in fondo in gola sul lato destro, che ogni volta che tossico è come se si alleviasse, quando non tossico, da fastidio. In sostanza, cosa caspita ho?? Dopo le penicillina possibile sono ancora in queste condizioni?