Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

04-08-2017

Tosse notturna, da cosa dipende?

Gentili dottori, sono una donna di 52 anni, da novembre soffro di una tosse prevalentamente notturna; sono stata dallo specialista dei polmoni e dopo aver fatto tutti gli esami del caso non risulta nulla, nelle radiografie, nella spirometria e i test allergici tutti negativi. Non so più che fare e quali controlli fare ancora? Inizia con prurito alla gola e poi la tosse secca a volte con espettorato gelatinoso color acqua e sento un leggero sibillio (fischietto) che si tratti di asma? Ma se cosi fosse non doveva risultare dai controlli che ho fatto?

Sto arrivando al punto che ho paura di andare a dormire, vi prego datemi qualche consiglio, sono una persona ansiosa. Un mese fa sono stata operata di polipi nasali e sinusite mi hanno anche trovato un papilloma e per ciò devo stare sotto controllo medico. Cordiali saluti grazie

Risposta di:
Dr. Giorgio De Bernardi
Specialista in Allergologia e immunologia clinica e Fisiopatologia e fisiokinesiterapia respiratoria
Risposta

Da quanto riferisce, la tosse può riconoscere tre cause:

  1. Tosse come equivalente di Asma bronchiale: è necessario eseguire un test con Metacolina per conferma del sospetto.
  2. Scolo retronasale da poliposi recivante. Scolo più o meno infetto, può essere necessario un parere ORL.
  3. Malattia da Reflusso Gastro-Esofageo (GERD): in questo caso è necessario eseguire un a Esofagogastroscopia (EGDS) di conferma e successiva terapia antireflussiva.

Tutte possono dare sintomi notturni. Se dovesse risultare asmatica è indicato eseguire un approfondimento per escludere intolleranza farmacologica all'Aspirina (che può provocare asma e poliposi recidivanti). Cordiali saluti.

TAG: Apparato Respiratorio | Malattie dell'apparato respiratorio | Pneumologia | Polmoni e bronchi
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!