13-11-2017

Transaminasi elevate: come far rientrare i valori?

Salve, vi contatto per chiedere un consulto a seguito dei risultati delle mie analisi. In data 18 dicembre ho donato il sague ma dalle mie analisi si sono riscontrati valori elevati per le transaminasi (alt 46 e ast 38). Esclusa la presenza di epatiti in quanto dichiarate negative dalle medesime analisi. Ho 26 anni, non ancora compiuti, normo peso (165cm x 59 kg), vado 2 volte a settimana in palestra e non assumo molti alcolici (in generale 1 birra durante la settimana e max 2 il sabato), alimentazione regolare con fritti max 2 volte a settimana e raramente salse e panne. Unica nota da segnalare: ho assunto antibiotico, sciroppo per la tosse e fatto areosol con clenil e breva 1 mese prima di donare il sangue a seguito dell'influenza.
Cosa può essere e come mi devo comportare per far rientrare questi valori? Mi é stato semplicemente detto di fare un po' di dieta ma senza darmi precise indicazioni. Grazie in anticipo per il vostro consulto.

Risposta

Salve...faccia comunque una ecografia addome superiore per valutazione fegato ed escludere un inizio di stetaosi epatica( accumulo grassi nel fegato)... anche se fegato è ok,assuma per bocca per almeno due mesi,Legalon cpr due compresse insieme la sera dopo cena...salve...

TAG: Biochimica clinica | Epatologia | Esami | Farmacologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina alternativa (agopuntura, omeopatia...) | Medicina generale | Patologia clinica
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!