Tre anni fa ho avuto un caso di uretrite acuta. Ho preso degli antibiotici a più riprese. Nei tre anni successivi ho avuto un disturbo cronico che con alti e bassi ha interessato la prostata e l'area del perineo (indolenzimento acuito con la chiusura delle gambe - es. accavallandole) con parziale insensibilità dell'interno coscia, oltre a un certo... Leggi di più fastidio durante l'urinazione. Disturbi e dolori vari coinvolgenti anche i testicoli, acuiti in genere dopo i rapporti sessuali. L'estate scorsa, sempre in coincidenza di particolare stress emotivo (come la prima volta), si è sviluppata un'altra forte uretrite con febbre fino a 39,5. Nei mesi successivi si è sviluppato un processo infiammatorio delle articolazioni delle mani e dei piedi (gonfiore irreversibile delle cartilagini e alluce valgo) con un coinvolgimento in questi gioni della schiena. Dolori e deformazioni artritiche, che non accennano a ridursi anche con cura antiinfiammatoria datami dal reumatologo. L'origine probabile di questa artrite reattiva è la prostata. Più volte in questi tre anni sono stato in visita e in terapia da urologi locali ma sono nelle condizioni che ho esposto.