Salve, sono una donna di 33 anni e da diversi anni ho un problema allo stomaco che negli ultimi mesi è diventato più fastidioso. Ho sempre lo stomaco molto gonfio e spesso, dopo mangiato o se mi piego in avanti, avverto come dei tuffi o delle palpitazioni allo stomaco. Seguo un'alimentazione molto equilibrata proprio per evitare al massimo che mi venga questo fastidio, non fumo e non bevo, ho eliminato anche il caffé e i dolci e sono magra. Avevo provato tempo fa una cura con lucen 40mg per sospetto reflusso ma mi causava forti dolori allo stomaco, perciò ho sospeso dopo un mese di trattamento. Ho fatto i test per l'elicobacter pylori, la celiachia e l'intolleranza al lattosio ma sono tutti negativi. Ho anche assunto sistematicamente simeticone e/o carbone vegetale ma il gonfiore non è diminuito neanche un po'. Cosa potrebbe essere? È davvero frustrante dover controllare così tanto l'alimentazione ma stare male lo stesso, il gonfiore continuo e le palpitazioni mi disturbano anche il sonno, non potendo assumere determinate posizioni che schiacciando lo stomaco mi fanno star male. Lo stomaco è gonfio anche da vuoto e a volte anche una fetta di anguria a merenda mi fa star male. Per info faccio presente che ho controllato diverse volte il cuore e non ho nessun problema. Grazie in anticipo per la risposta.