20-01-2004

Tumore infiltrante alla vescica

Mia madre ha subito a Febbraio 2003 un intervento di cistectomia per un Tumore infiltrante alla Vescica tipo G3. Ripentendo dopo un mese i marcatori tumorali ha tutto a posto al di fuori del marcatore 19.9 che a Marzo 2003 risultava di 169,8 e a Maggio 2003 é passato a 1126,6 (con un massimo di valore a 37). E' sicuramente il tumore asportato alla Vescica che ha già invaso la parte pamncreatica/intestinale o potrebbe esserci in corso qualcosa di meno grave, visto che i tumori nelle persone anziane come si usa dire "marciano lentamente?" PS. Mia madre non accusa alcun disturbo. E' in netta ripresa in tutto. E tutti gli altri valori risultanto nella norma.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Non è affatto vero che le neoplasie maligne hanno nell’anziano un accrescimento più lento. Per meglio definire l’incremento del CA19-9 occorre che la pazienti si sottoponga ad una serie di esami, tra cui cistoscopia e TC. Il fatto che la paziente non lamenti alcun disturbo e che gli esami ematochimici siano nella norma non significa che non vi sia una ripresa della malattia.
TAG: Oncologia | Tumori
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!