Logo Paginemediche
  • Programmi
  • Medici
  • Salute A-Z
  • Per le aziende
L’ESPERTO RISPONDE

tumore mammella

Buongiorno volevo farle una domanda circa la mia situazione. Sono stata operata 4 anni fa di tumore mammario G1, ho fatto la radio e ai due anni mi è comparsa una metastasi epatica. Ho fatto 8 cicli di chemio cisplatino ed epirubicina, e la lesione non si è ridotta ma è attualmente ingrandita in atto 6 x 5,3 cm in S4, dove in parte c'è un ipodensità periferica ( orletto necrotico), considerando che la lesione è vicino alla vena sovraepatica e mi dicono che è inoperabile. Vorrei qualche consiglio se è il caso di consultare un centro specializzato e quale. Distinti saluti. Grazie.
Risposta del medico
Dr. Domenico Loffredo
Dr. Domenico Loffredo
Specialista in Chirurgia generale e Oncologia

 la chirurgia epatica non può fermarsi davanti alle difficoltà. Le vene sovraepatiche (Lei non ha specificato quale delle tre) non devono essere un ostacolo alla chirurgia, ma soltanto condizionano il tipo di resezione.

Risposto il: 29 Maggio 2014
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali