Salve, qualche mese fa mi sono recata dal medico poichè sospettavo di essere allergica a qualcosa, a causa di uno sfogo che mi era uscito sulla mano. Avrei voluto fare il test allergico ma, non avendo idea di cosa potesse avermelo provocato, il medico si limitò a segnarmi una pomata. Lo sfogo andò via ma, nel giro di poco tempo, iniziai ad avere... Leggi di più fastidi in bocca: la lingua mi faceva male letteralmente, avevo sempre sete e notai di avere dei "brufoletti" nella parete interna della bocca e afte sul labbro. Il medico mi fece fare allora le analisi del sangue ma tutto risultò regolare, ipotizzò allora potesse trattarsi di stress ed escluse la possibilità che si trattasse invece di allergia. Mi segnò delle pillole, la lingua sembrava non farmi più tanto male, i brufoli restarono, ma col passare del tempo sto sempre peggio. Spesso dopo i pasti, capita che mi si gonfi il labbro, è come se fosse anestetizzato, e sospetto che il problema possa essere la farina poichè, al contatto, capita che mi si gonfi la mano, avverto nel palmo come la sensazione di avere tanti aghi e nelle giornate peggiori mi appaiono me dei punti di sangue. Ormai mangiare è diventata una tortura. A fine pasto, ho sempre mal di stomaco, con crampi insopportabili, sensazione di nausea e rigurgiti. Solo di recente si è aggiunta una lieve emicrania. Premetto che mangio molto pane e, essendoci casi in famiglia, a questo punto sospetto di essere celiaca. Le domando se i miei dubbi potrebbero essere fondati in base a quanto le ho scritto. la ringrazio dell'attenzione