05-09-2017

Varicocele pelvico

Salve, sono una ragazza di 27 anni..da più di sette anni assumo la pillola yasmin per dismenorrea. Tutto è iniziato in fase adolescenziale con dolori allucinanti tant'è che mancavo a scuola nel periodo del ciclo mestruale. I dolori alla pancia stomaco erano insopportabili con vomito e diarrea, sudorazione poi Diventavo bianca e svenivo di continuo. Andai dopo due anni dal ginecologo che mi visitò mi fece l'ecografia transvaginale e riportò solo dei microfollicoli quindi mi prescrisse la pillola anticoncezionale. E puf sono rinata, nessun dolore, nessun fastidio durante il ciclo ero in perfetta forma ed ero contentissima.

Dopo un anno feci un'altra visita ginecologica con un altro medico perché l'altro si trasferiva. Indagando a fondo vide questi due varicocele pelvico in entrambe le ovaie, ma più visibile a destra. La ginecologa mi disse di continuare con la pillola ed ora eccomi qua. Dopo sette anni vorrei capire come mai è bastata la pillola a risolvere tutto? Ma soprattutto il varicocele può essere scomparso o è rimasto solo fermo? Avrei intenzioni l'anno prossimo di provare a rimanere incinta, come faccio però a sospendere la pillola? Ho paura mi ritornino i dolori allucinanti, oppure potrebbe essere curato anche con altri farmaci?

Risposta di:
Dr. Maurizio Simonelli
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Risposta

Spesso la dismenorrea si risolve con il parto. La terapia, a parte la pillola, consiste nell'anticipare l'assunzione dell'antidolorifico, prima che inizi il dolore forte. Il varicocele non è niente, spesso è asintomatico. Quando decide per la gravidanza, smetta la pillola, cominci l'acido folico e dopo 2 cicli, rapporti liberi.

TAG: Farmacologia | Ginecologia e ostetricia | Organi Sessuali | Salute femminile