31-03-2006

Vi chiedo cortesemente un parere relativo a mio

Vi chiedo cortesemente un parere relativo a mio padre che si è sottoposto in data 24-03-06 a ecocardiogramma, nel quale si è evidenziato un'insufficienza tricuspidale severa con pressione polmonare sistolica stimata di circa 40 mmHg. Portatore di protesi mitralica da circa 13 anni, normofunzionante, fibrillazione atriale cronica, stenoinsufficienza aortica di grado lieve. Cosa si puo' fare per l'insufficienza tricuspidale? E' possibile curarla oppure e' necessario un intervento? Vi ringrazio anticipatamente per un vs cenno di risposta, distinti saluti.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
L’insufficienza tricuspidale e’ molto frequente nei paziente con valvulopatia mitralica. In genere, quando viene eseguita la sostituzione valvolare mitralica, il chirurgo esegue anche una plastica dell’anello tricuspidale; tuttavia il riscontro dopo l’intervento della persistenza di rigurgito tricuspidale non richiede in genere trattamento medico o chirurgico specifico.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare