Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

13-11-2017

Virosi da Citomegalovirus e sport

Buongiorno, ho recentemente scoperto di aver contratto un infezione da Citomegalovirus che mi ha portato sintomi come astenia marcata,febbricciattola con nessun linfonodo ingrossato.Questi sintomi mi sono comparsi verso la metà di settembre 2017.Visto il persistere di questo malessere mi sono recato dal mio medico che mi ha prescritto di fare una serie di esami ematici. In data 12/10/17 ho ritirato l’esito di : Premetto che ho scritto solo i valori alterati AntiCMV igG 51 (>6 =IgGi) Anti CMV IgM Positive(Indice 7.11 >1.0 Positive) Anticorpi EBV IgG-IgM Positivi con l’appunto che dice: Debole reattività di possibile natura aspecifica o imputabile a reazione crociata con altre IgM antivirali. PCR 0.61 mg/dl GGt 44U/l Fosfatasi alcalina 94U/l ALT 92U/l All’emocromo emerge WBC 14.09 (4.00-11.00) con la formula leucocitaria Neutrofili % 22.1(40.0-75.0) e Linfociti% 68.2(20.0-45.0) con un commento:Presenza di numerosi linfociti attivati.

Ho eseguito anche un eco addome che risultava nella norma, tranne per la presenza di splenomegalia con una Milza di 15cm.Sono rimasto a riposo e ho ripetuto altri esami in data 25/10/17. Emocromo: WBC 10.71 Linfociti 53.1 e neutrofili 35.2 con un commento:Presenza di qualche linfocita attivato. Proteine totali 7.3 g/dl AST 60 ALT 116 LDH 532 Quadro proteico nella norma e Beta2 microglobulina 2.9 con un riferimento di <2.7. Mi è stato detto che il CMV puo creare un quadro di epatite con evoluzione benigna.Ad oggi sono ancora a riposo e la mia domanda è la seguente. Sono un atleta di 44 anni che pratica ciclismo a livello amatoriale ma a livello di alte prestazioni.Visto che dovrei iniziare la preparazione agonistiche e visto che sono fermo da circa un mese e mezzo, quando potrò iniziare ad allenarmi? Vi ringrazio per il vostro consulto e aspetto il vostro parere 

Risposta di:
Dr. Pietro Di GregorioDottore Premium
Specialista in Gastroenterologia e Malattie infettive
Risposta

Trattandosi di una infezione da CMV recente ritengo che la cautela vada correlata oltre che con gli esami di laboratorio (che indicano ancora attività del virus), con i sintomi clinici e, per quanto attiene l'attività sportiva la sposterei ad almeno 3 mesi.

TAG: Biochimica clinica | Ematologia | Esami | Infezioni | Malattie infettive | Patologia clinica | Sport e Fitness | Virus
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!