Salve,mio marito da qche mese soffre di prurito anale non particolarmente fastidioso e non necessitava uso di crem., però è peggiorato prima di natale e allora mi chiese una pomata e cosi usò del fissan per 2 giorni e la cosa passò. dopo Natale e le feste però ebbe unprurito piu intenso cosi anadai in farmacia e mi fu consigliato il proctolin che mise per due giorni e passo e fino ad ora non si era notato sangue ne sulla carta ne sugli slip, ma solo del rossore nella zona perianale e una sensazione come qcosa che gratta all'interno durante la defecazione. Poi è partito per gli Stati Uniti per lavoro e due giorni prima del ritorno ando in un ristorante indiano la mattina seguente, dopo la defecazione mi disse che dal bruciore era costretto a camminare a gambe aperte e quando torno a casa due giorni dopo effettivamente era molto rosso e ho notato che sugli slip c'erano gocciolini piccole di sangue. Cosi tre giorni dopo e cioe ieri siamo andati dal nostro medico il quale dice che secondo lui si tratta di emorroidi, l'ha visitato fisicamente ha visto l'infiammazione esterna ma ha detto che non sentiva rigonfiamenti. e che comunque e meglio farsi vedere da un proctologo. Gli ha dato da prendere delle emortrofine lavaggi con amuchina e una volta al giorno proctoril. premetto il medico non ha messo fretta per la visita e ha parlato di stipsi ma mio marito non ha mai sofferto di stipsi questo ci ha mandato in ansia. Non ha messo fretta per la visita specialistica, ora vorrei capire questi sintomi potrebbero essere qcosa di piu grave e il medico per non allamarci non ha detto nulla? Le emorroidi possono formarsi anche se un individuo e regolare di corpo ogni mattina?Ringrazio per la risposta e porgo distinti saluti Isabella