Displasia cervicale

L'utero è l'organo centrale dell'apparato riproduttivo femminile. Ha la forma di una camera vuota e serve ad accogliere e proteggere lo sviluppo del feto durante la gravidanza. L'ingresso dell'utero, chiamato cervice, è un canale muscolare situato all'interno della vagina. La parte esterna della cervice continua con la vagina, ed è formata da un rivestimento di cellule piatte, o cellule squamose, mentre l'interno della cervice è formato da un rivestimento di cellule alte, o cellule colonnari. Nel punto dove questi tipi di cellule si uniscono, detto giunzione squamo-colonnare, può verificarsi una crescita anomala di cellule, o displasia cervicale. Nella displasia di tipo medio, o CIN I, le cellule anomale sono poche. Tuttavia, quando è interessato circa il 50 per cento dello spessore del rivestimento cellulare, la displasia è di tipo moderato o CIN II. Invece, la displasia è di tipo severo, o CIN III, quando tutto lo spessore della cervice presenta cellule anomale. Questa condizione è chiamata carcinoma in-situ e, se non viene curata, può avanzare, trasformandosi in un cancro invasivo della cervice. Durante il Pap test, l'esame per scoprire una displasia cervicale, un piccolo campione di cellule viene raschiato dalla superficie della cervice uterina. In caso di presenza di cellule anomale, è bene sottoporsi alla colposcopia. Durante la colposcopia, la cervice viene esaminata con una lente di ingrandimento e piccoli frammenti di cellule sono sottoposte a biopsia per ulteriori accertamenti. Ci sono numerosi metodi per curare la displasia della cervice, in base alla sua serietà. è importante riconoscere subito una displasia, per prevenire il tumore della cervice; per questo, tutte le donne dovrebbero sottoporsi a un Pap test almeno una volta all'anno o secondo i consigli del medico, in base all'età della donna o alla sua storia medica.