Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

Esame uditivo

Quando le onde sonore arrivano all'orecchio, vengono raccolte nell'orecchio esterno, un organo a forma di imbuto, e fatte confluire nell'orecchio medio. Quando i suoni passano attraverso l'orecchio medio, le onde sonore colpiscono la membrana timpanica, o timpano dell'orecchio. Poi, le vibrazioni attraversano l'orecchio medio, raggiungono l'orecchio interno, riempito da una sostanza fluida, e sono convertite in segnali che vengono trasmessi al cervello.La capacità uditiva di una persona viene valutata da un audiologo, o da un audioprotesista, attraverso l'effettuazione di una serie di test. Attualmente, questi esami spesso vengono effettuati usando una combinazione di apparecchiature e di diapason. Il diapason è uno strumento di alluminio, o altro metallo, a forma di forcella con un manico, che produce note musicali quando viene colpito. Il test in cui si usa il diapason è chiamato test di Rinne.Durante questo test, si colpisce il diapason tenendolo vicino all'orecchio, senza tuttavia toccare la testa, e si valuta se le onde sonore sono in grado di entrare nelle orecchie e di attraversare l'orecchio medio, per giungere alla coclea, attraverso la conduzione aerea, che rappresenta la normale modalità uditiva.Poi, si colpisce il diapason tenendolo appoggiato al cranio, dietro l'orecchio. In questo modo si bypassa il sistema di conduzione del suono dall'orecchio esterno e dall'orecchio medio, concentrandosi sulla capacità della coclea di captare le vibrazioni attraverso la conduzione ossea. L'abbinamento di questi test alle prove di comprensione verbale, consente all'audiologo di rilevare l'eventuale presenza di un disturbo uditivo e della sua possibile causa.