Stenosi

La stenosi è il restringimento patologico di un orifizio, di un dotto, di un vaso sanguigno o di un organo cavo tanto grave da ostacolare e/o impedire il normale passaggio delle sostanze che devono attraversarli. La stenosi può essere categorizzata in due tipi:

  • stenosi organica se è causata da cicatrizzazione o da cause congenite malformative;
  • stenosi intrinseca o estrinseca se il processo morboso ha cioè origine interna o esterna della struttura anatomica in questione;
  • stenosi funzionale è provocata da contrazioni o cambiamenti tonici durevoli o no delle pareti muscolari o degli sfinteri, è detta in alcuni casi stenosi funzionale scompensata se non permette più alcun passaggio di materiale;

 

La stenosi può avere forma anulare o tubolare se interessa un breve o lungo tratto di condotto ed è diaframmatica se riguarda un diaframma. Le zone più colpite di frequente dalla stenosi sono:

  • Le valvole cardiache;
  • l'esofago;
  • lo stomaco;
  • il piloro;
  • l'uretra;
  • il retto;

 

 

Diversi tipi di stenosi

Questi restingimenti patologici possono presentarsi sotto diverse forme e interessare come visto diverse zone:
  • Stenosi valvolare cardiaca che può interessare o riguardare una o più valvole cardiache: la stenosi detta mitralica ostacola l'afflusso di sangue dall'atrio al ventricolo sinistro durante la diastole (il periodo di rilassamento) e genera un sovraccarico ventricolare destro;
  • Stenosi spinale riguarda il restringimento del midollo spinale ed è dovuta al normale processo di degenerazione spinale che si manifesta nel tempo e con l'età. Può essere dovuta sia all'ernia del disco, sia ad un tumore o all'osteoporosi. Può interessare e colpire le vertebre cervicali come le vertebre lombari, quest'ultima provoca un dolore alla schiena e debolezza muscolare agli arti inferiori;
  • Stenosi esofagea riguarda invece il restringimento esofageo causato sia da tumori che dall'esposizione della zona all'individuo a sostanze caustiche, ingerite volontariamente (in caso di tentato suicidio) o accidentalmente;
  • Stenosi uterina interessa il collo dell'utero;
  • Stenosi uretrale a seguito di traumi al bacino con rottura dell'uretra, manovre di cateterismo o altri interventi sulla prostata. Un'altra possibile e frequente causa di questo tipo di stenosi è dovuta alle malattie a trasmissione sessuale (su tutte l'uretrite gonococcica);
  • Stenosi rettale interessa il lume rettosigmoideo ed è causato principalmente dalla cicatrizzazione o dalla presenza di un tumore;
  • Stenosi del cranio è una malformazione del cranio o più in generale dell'intera struttura cranica dovuta per lo più a precoci fusioni di una o più suture craniche nel neonato. Questo determina uno sviluppo anomalo del cranio che genera deformità craniche o ritardi mentali.

 

Leggi anche:
Glossario: stenosi valvolare
I cambiamenti della dinamica sono tra le cause principali delle stenosi valvolari cardiache.
Potrebbe trattarsi di stenosi nasale?
Per valutare casi di stenosi nasale sarebbe necessario una endoscopia nasale
Le stenosi sono emodinamiche?
Le stenosi non alterano la velocità del sangue che ci passa. Leggi la risposta dell'esperto
Si tratta di stenosi del collo vescicale?
Disturbo del collo vescicale con il quale la vescica confluisce nel canale dell'uretra.
Glossario: stenosi uretrale
La stenosi uretrale è il restringimento del canale dell'uretra. Scopri le cause