Logo Paginemediche
  • Programmi
  • Visite
  • Salute A-Z
  • Chi siamo
  • MediciMedici
  • AziendeAziende
Contraccezione ormonale: stop alla paura di ingrassare
2 minuti di lettura

Contraccezione ormonale: stop alla paura di ingrassare

Un sollievo per le donne: come rivela uno studio italiano, i metodi di contraccezione non incidono significativamente sul peso corporeo.

Effect of the ethinylestradiol/norelgestromin contraceptive patch on body composition: questo il titolo di un ampio studio multicentrico italiano incentrato sugli effetti della contraccezione ormonale sul peso corporeo.
La ricerca, pubblicata sulle pagine del Nutrition Journal, è stata condotta su un campione di donne italiane da Antonio Piccoli dell’Università di Padova in collaborazione con PierGiorgio Crosignani dell’Università di Milano, Carmine Nappi dell’Università di Napoli, Salvatore Ronsini dell’Ospedale San Luca di Vallo della Lucania (Salerno) e Vincenza Bruni dell’Università di Firenze.

In particolare, il team italiano ha preso in esame gli effetti del sistema di contraccezione ormonale EVRA utilizzando un’analisi d’impedenza bioelettrica (BIA). Lo studio è stato condotto in 24 centri di ricerca del Belpaese con l’obiettivo di verificare eventuali aumenti di peso e capire se questi ultimi si legavano alla ritenzione idrica o all’effettivo aumento di Massa Magra o massa grassa. Dopo sei mesi di Follow-up è emerso che il peso corporeo aumentava mediamente di 0,64 chili (1,1%) e il parametro TBW (total body water) si riduceva di 0,51 litri (1,7%).

Le modificazioni nella composizione del corpo non si alteravano significativamente a confronto con quanto registrato con altri metodi di contraccezione e la Pressione arteriosa non subiva cambiamenti sostanziali. A seguito di sei mesi di trattamento con contraccezione a base di ethinylestradiol/norelgestromin i ricercatori segnalavano modificazioni nel peso clinicamente irrilevanti (meno di un chilo) e piuttosto frutto di alterazioni di tipo fisiologico legate al ciclo mestruale.
Come ha sottolineato la Prof.ssa A. Graziottin, le donne posso finalmente vivere la propria sessualità con effettiva serenità grazie ad un metodo contraccettivo che “è amico non solo della loro sicurezza contraccettiva e sessuale, ma anche della loro bellezza, del loro aspetto fisico e del loro peso”.

 

ALTRI CONTENUTI DA CONSULTARE:

  • Donne e contraccezione: via libera al cerotto!
  • Le italiane ‘bocciate’ in materia di contraccezione e sessualità consapevole
  • Donne e contraccezione
  • Il consultorio familiare
Commento del medico
Alessandra Graziottin
Alessandra Graziottin
Specialista in Ginecologia e ostetricia e Oncologia

1. Può illustrarci i risultati ottenuti dallo studio condotto da Antonio Piccoli?

Questo studio pubblicato su Nutrition Journal è uno studio che interessa molto la popolazione italiana e analizza le cause di un eventuale aumento di peso legato alla contraccezione ormonale.

Per approfondire guarda il video

2. In che modo il cerotto riesce a soddisfare le esigenze di contraccezione della coppia?

Esistono diversi metodi di contraccezione e compito del ginecologo è quello di aiutare a scegliere il contraccettivo che meglio si adatta alle esigenze di lui e di lei. Sicuramente il cerotto è un metodo interessante per la coppia.

Per approfondire guarda il video

L’hai trovato utile?

Condividi

Iscriviti alla newsletter di Paginemediche
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali