Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

05-07-2013

Meccanismi della contraccezione ormonale

Buongiorno,sono a richiedervi un parere. Sono 7 anni che uso il cerotto EVRA, sempre tollerato benissimo (a parte negli ultimi periodi, che ho avuto un po’ di spotting). Ho fatto un'ecografia, le ovaie sono nella norma, pero è stato trovato un follicolo (scrive: mancato effetto ovorostatico?). La ginecologa dice che non dovrebbe comparire, visto che prendo la pillola. Sostiene, quindi che il cerotto non fa più effetto (ma non mi ha saputo ben spiegare il perché; dato che comunque mi sembra di averlo sempre applicato correttamente e non assumo altri farmaci che potrebbero compromettere il regolare funzionamento). Dovrei quindi cambiare metodo e passare all’anello (altre alternative, non me ne ha proposte). Siccome io non sono convinta di passare all’anello (come controindicazioni, mi sembra di aver capito, sono le medesime; ma è il metodo che non mi convince), continuando ad usare il cerotto, rischio di rimanere incinta perché non fa effetto? Ringrazio
Risposta di:
Dr. Vincenzo Creanza
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Risposta

Tutte le formulazioni contraccettive estroprogestiniche (compreso il cerotto) funzionano con 2 meccanismi: il blocco dell'ovulazione e la costituzione muco denso nel canale cervicale che arresta la progressione degli spermatozoi. Da questi 2 effetti deriva la notevole sicurezza della contraccezione ormonale prossima al 100%.

Se il cerotto contraccettivo non ha presentato problemi di adesione alla pelle consiglierei di continuarne l'uso, vista la ottima compliance.

TAG: Ginecologia e ostetricia | Organi Sessuali | Salute femminile
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!