Durante l’inverno, quando ci si deve coprire con strati e strati di indumenti, si guarda il calendario facendo il conto dei giorni che mancano all’arrivo dell’estate.

Ma quando il caldo arriva con forza sorgono problemi che un po’ fanno rimpiangere il fresco dei mesi autunnali.Perché spesso il caldo è portatore di tanti piccoli rischi, soprattutto per anziani e bambini.

Negli ultimi anni l’arrivo della ‘bella stagione’ è stato caratterizzato da repentini cambi di temperatura: si passa, in pochi giorni, dal freddo ad improvvisi sbalzi termici che portano la colonnina di mercurio oltre 30 gradi.

Ed ecco che sorgono i primi problemi; la reazione istintiva è quella di difendersi con bevande fredde, di farsi un bagno a mare se si è in spiaggia o di rinchiudersi in casa con il condizionatore acceso. Tutte abitudini che si possono mantenere ma con accortezza. Il pericolo principale è quello delle congestioni. Se si beve una bibita ghiacciata o ci si tuffa a mare dopo aver mangiato si provoca un accumulo di Sangue nello Stomaco e una diminuzione del flusso che raggiunge il cervello con conseguente dolori addominali, diarrea e svenimento.

Anche passare da un luogo caldo ad uno freddo può provocare congestioni, oltre che problemi reumatici.

 

Alla vigilia dell’estate, quindi, è bene ricordare in che modo si può sconfiggere il caldo con intelligenza, senza cadere negli errori più banali e comuni.

Vige per bambini e anziani il ‘coprifuoco’ nelle ore più calde: dalle 12 alle 17 è bene chiudersi in casa ma senza esagerare con condizionatori e/o ventilatori.

È fondamentale bere molta acqua, soprattutto per gli anziani perché con il passare dell’età la sensazione di sete può andar scemando e quindi aumenta il rischio disidratazione; sono consigliati anche frullati, macedonie e bevande fresche ma non gasate.

Anche a tavola è importante non esagerare e mangiare cibi sani e leggeri, soprattutto frutta e verdura di stagione; è preferibile che questi cibi non siano cotti, perché durante la cottura perdono Vitamine e sali minerali, fondamentali alleati nella battaglia contro il caldo.

A questo proposito nelle maggiori città e piazze d’Italia la Coldiretti sta promuovendo l’apertura dei mercati degli agricoltori di ‘Campagna Amica’ per garantire una varietà di offerta di frutta di stagione ma al giusto prezzo: mele, kiwi, fragole, ciliegie, meloni ed angurie; insomma tutta la frutta che, grazie alle alte temperatura, è già maturata e pronta per finire sulle nostre tavole.

Inoltre bisogna prestare particolare attenzione alla corretta conservazione di cibi e farmaci: il passaggio dal freddo al caldo o anche il semplice utilizzo di parte del prodotto può essere un rischio da non sottovalutare per l’apparato digerente.

E anche l’abbigliamento ha la sua importanza: vestiti freschi, preferibilmente di lino o cotone, e di colore chiaro possono aiutare a ‘percepire’ meno il caldo.
 

ALTRI CONTENUTI DA CONSULTARE