Chi lo avrebbe detto che un’abbronzatura perfetta passa dalla tavola?

Ed invece è proprio cosi. Gli amanti della tintarella devono seguire solo qualche piccolo accorgimento a tavola e poi…godersi il relax al sole! Basta non farsi mancare alimenti come carote, insalata, lattuga, meloni, peperoni, pomodori, albicocche, fragole e ciliegie.

Insomma, frutta e verdura sono fondamentali per una linea invidiabile e per mantenere un’abbronzatura perfetta, poiché contengono la giusta quantità di vitamina A, che favorisce la produzione del pigmento di melanina che dona l’affascinante colorito ambrato alla pelle.

E la Coldiretti ha stilato una vera e propria classifica dei cibi ‘abbronzanti’: al primo posto, ovviamente le carote, con i loro 1.200 microgrammi di vitamina A in 100 grammi; medaglia d’argento per spinaci e radicchio, con 500-600 microgrammi di vitamina A per 100 grammi. Terzo posto per le albicocche, seguite da cicoria, lattuga, melone giallo e sedano, peperoni, pomodori, pesche gialle, cocomeri, fragole e ciliege che presentano comunque contenuti elevati di vitamina A o caroteni.

Il segreto si cela in numerosi frutti e ortaggi che non solo rappresentano una preziosa fonte di sostanze pro-tintarella, ma sono anche in grado di combattere i Radicali liberi prodotti in seguito all’esposizione al sole, nutrono e dissetano l’Organismo e bilanciano la perdita di sali minerali causata dalla sudorazione e dal caldo.

Ovviamente non basta solo una buona Alimentazione.

Salvaguardare la salute della pelle senza rinunciare a un bel colorito ambrato significa anche saper scegliere la crema protettiva più adatta al proprio fototipo.

Eritemi solari e scottature invecchiano la pelle e non assicurano un’abbronzatura duratura e non esistono creme solari miracolose.

Recentemente l’Unione Europea ha messo al bando le etichette che pubblicizzano creme come “a protezione totale”: la maggior parte delle creme solari agiscono sui raggi UVB ma non su gli UVA, che sono i più dannosi per la pelle.