Ciclismo, palestre, nuoto e pallacanestro. Il doping è un fenomeno in crescita tra gli sportivi. Stando agli ultimi dati raccolti nel rapporto della Commissione Vigilanza e Controllo del Doping (CDV) del Ministero della Salute relativi al 2011, il mondo del ciclismo è quello dove viene eseguito il numero maggiore di controlli (+40%) e il 4,4% dei ciclisti è risultato essere positivo ai test.

In altri ambienti le cose vanno peggio, anche se i controlli scarseggiano: nella pesistica e cultura fisica l’uso di sostanze dopanti sfiora il 9,7%, nell’handball il 6,3% e nel rugby il 5%. Complessivamente, rende noto l’Istituto Superiore di Sanità, il 3% degli sportivi amatoriali consuma sostanze pericolose e potenzialmente dannose per la salute.

E a fronte di questi dati il ministro della salute, Renato Balduzzi, ha dichiarato che se molta attenzione è riservata ad alcune discipline sportive e a chi le pratica in modo agonistico, scarso interesse circonda, invece, le palestre e chi pratica attività sportiva a livello amatoriale.

Il rischio non riguarda solo le sostanze illegali, ma anche quelle permesse dalla legge, finalizzate a migliorare le prestazioni: spesso l’amatore che ne fa uso non conosce davvero il rischio cui va incontro e la mancanza di controlli non favorisce la presa di coscienza.

I più usati nelle palestre sono gli steroidi, ma anche diuretici, anabolizzanti e sostanze mascheranti. Per tracciare l’identikit del consumatore di sostanze dopanti, gli esperti della CDV hanno esaminato 1676 atleti partecipanti a 36 eventi sportivi: 52 di essi sono risultati positivi ai test, e più della metà sono di sesso maschile.

Il consumatore tipo di sostanze dopanti è un trentenne, di sesso maschile, residente nel Nord Italia. Il 60% degli atleti controllati ha un’età inferiore ai 29 anni, ma la maggiore Prevalenza di test positivi ha riguardato persone over 44. Ma quali sono i rischi di un consumo di steroidi?

Numerosi gli effetti collaterali dell’assunzione di steroidi e, in particolare, di testosterone: problemi ai testicoli e agli spermatozoi, aumento anomalo dei globuli rossi che aumenta la viscosità del Sangue e un aumento illusorio delle dimensioni dei muscoli.

Quando si smette di assumere i testosteroidi, infatti, i muscoli si sgonfiano rapidamente e spesso, proprio per contrastare gli effetti collaterali degli steroidi, si assumono farmaci senza controllo medico. Un mix di sostanze e farmaci che può essere estremamente pericoloso.