D’estate ci sentiamo più libere e indipendenti e rischiamo di perdere di vista la tutela e la cura dei capelli.

Il sole, il mare e il vento danneggiano la bellezza e la salute dei capelli, sfibrandoli e facendo perdere lucentezza e vitalità e i raggi UV provocano un cambiamento della composizione chimica del capello, che subisce un effetto di fotoossidazione.

Per questo è importante usare appositi accorgimenti per proteggere i capelli dagli agenti esterni tipicamente estivi e per mantenerne la vitalità e la salute, anche in vista della caduta fisiologica che si verificherà in autunno.

Ecco qualche consiglio: i raggi solari danneggiano i capelli perché li bruciano e li indeboliscono, quindi è importante indossare un cappello o un foulard e applicare dei balsami o degli oli ricchi di sostanze filmogene e di attivi vegetali ad azione restitutiva ed antiradicalica per nutrire la chioma e proteggerla dall’esposizione diretta dei raggi solari.

Un’attenzione particolare va destinata ai capelli tinti o con le meches, il calore brucia il colore e lo sbiadisce uniformandolo su tutta la chioma.

Quindi è importante curare con grande attenzione i capelli tinti applicando ogni giorno, prima dell’esposizione al sole, una crema protettiva con filtro solare.

La cura dei capelli è ancora più importante se si frequenta una piscina perché alcuni agenti disinfettanti che si trovano nell’acqua della piscina contribuiscono seriamente a schiarire i capelli e a disidratarli.

Per questo in piscina è consigliabile fare il bagno sempre con la cuffia e, se possibile, indossarne prima una di stoffa e poi, sopra, un’altra di silicone: in questo modo l’acqua non riuscirà a penetrare e i capelli non si spezzeranno.

Dopo il bagno a mare è bene sciacquare i capelli con dell’acqua dolce perché il sale li disidrata e contribuisce a bruciarli.

Se si trascorrono le vacanze al mare, i capelli possono uscirne davvero stressati: i nemici si chiamano sale, sole, vento e shampoo quotidiani, magari frettolosi, quasi sempre seguiti da piastra, phon e spazzola.

Sarebbe preferibile, invece, tagliare i capelli prima di partire e sistemarli in modo da essere libere di non dover usare ogni giorno phon e spazzola e di far asciugare i capelli all’aria dopo uno shampoo nutriente a base lipidica a fine giornata.

Ultimo consiglio: un paio di volte alla settimana dedicatevi ai vostri capelli e applicate una maschera nutriente e idratante su tutta la chioma, servirà per restituire al capello forza e vitalità per affrontare nuovamente l’aggressione degli agenti esterni.

Leggi anche:
La caduta di notevoli quantità di capelli al giorno indica il fenomeno dell'effluvio. Il defluvio è, invece, una lenta e definitiva perdita.