Logo Paginemediche
08 Giugno 2015
|
2 minuti

Bambino di sei anni ricoverato in gravi condizioni a causa della difterite

Accade in Spagna, dove la difterite si è vista l'ultima volta nel 1986. I genitori non lo hanno mai vaccinato.

Un bambino di sei anni nella città di Olot, in Spagna, è stato ricoverato d’urgenza a causa di una difterite. Una malattia che non si vedeva dal 1986 (l’ultimo caso in Italia nel 1996) e per la quale esiste dal 1920 un vaccino efficace e sicuro.

Il bimbo catalano non era mai stato vaccinato, i genitori si sono detti contrari ai vaccini. L’ospedale di Barcellona, dove il bambino è stato ricoverato in gravissime condizioni, si è immediatamente attivato per reperire l’antitossina che dopo enormi difficoltà è stata trovata in Russia (dove negli anni Novanta si verificò un’epidemia che colpii migliaia di persone), e ha sottoposto a terapia antibiotica e vaccinazione obbligatoria circa 150 persone che sono entrate in contatto con il piccolo.

La difterite è una malattia causata dal batterio Corynebacterium diphtheriae che provoca inizialmente tosse e mal di gola ma può portare a danni irreversibili al cuore, ai reni e al sistema nervoso. Il Batterio rilascia una tossina che si diffonde nell'organismo e può arrivare a danneggiare organi tessuti.

Il Vaccino contro la difterite

I genitori del bambino catalano sono contrari ai Vaccini e quindi hanno scelto di non far vaccinare il proprio figlio. Nonostante studi scientifici di livello internazionale, anche recenti, abbiano dimostrato che i vaccini non causano autismo o altre patologie gravi, il fronte degli oppositori ai vaccini si arricchisce, anche grazie alle campagne promosse sui social network e sui forum dagli antivaccinisti.

Il Ministro della Sanità spagnolo, José Antonio Alonso, ha dichiarato che il caso del bambino colpito dalla difterite “dovrebbe far capire ai genitori che devono vaccinare i loro figli. Prima di tutto dobbiamo tutelare i diritti dei bambini. Decidere di non vaccinarli è un comportamento irresponsabile e pericoloso”.

Il vaccino antidifterite viene somministrato, in Italia, in tre dosi entro il primo anno di vita e viene generalmente inserito nell'esavalente, il che fa sì che abbiamo una buona copertura vaccinale: circa il 90% della popolazione pediatrica viene sottoposto al vaccino anti-difterite.

Cerca un medico nella tua città
Specialista in Malattie infettive
Milazzo (ME)
Specialista in Malattie infettive e Dietologia
Prov. di Ancona
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Medicina alternativa (agopuntura, omeopatia...) e Malattie infettive
Brescia (BS)
Specialista in Medicina generale e Malattie infettive
Messina (ME)
Specialista in Pediatria e Malattie infettive
Roma (RM)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Dietologia e Malattie infettive
Roccabernarda (KR)
Specialista in Malattie infettive
Salerno (SA)
Specialista in Pediatria e Malattie infettive
Trezzano sul Naviglio (MI)
Specialista in Medicina generale e Malattie infettive
Catania (CT)
Specialista in Malattie infettive
Latina (LT)