Con 'Trova il mio vaccino', raccomandazioni su misura in pochi click

(Adnkronos) - Uno strumento per capire rapidamente quali vaccini siano indicati per le proprie caratteristiche è da qualche mese disponibile online.
(Adnkronos) - Uno strumento per capire rapidamente quali vaccini siano indicati per le proprie caratteristiche è da qualche mese disponibile online. Creato dal Dipartimento di Scienze della Salute dell’Università degli Studi di Firenze, il portale organizza in modo agile le raccomandazioni contenute nel Piano nazionale di prevenzione vaccinale 2017-2019 e permette di crearsi una scheda personale. Per l’utente è infatti facile ottenere un documento in pdf che, dopo aver risposto a una serie di domande, riassume i vaccini raccomandati per le proprie caratteristiche. Oltre ad ottenere un quadro completo dei vaccini consigliabili, la scheda scaricabile riporta anche la motivazione scientifica e il link alle fonti da consultare.
Con queste informazioni a disposizione, è quindi più semplice rivolgersi al proprio medico curante per valutare insieme quali scelte operare in chiave di prevenzione.
"La piattaforma è nata dall’esigenza di fornire agli operatori sanitari ma anche alla popolazione uno strumento per comprendere quali siano i vaccini raccomandati per il proprio benessere, in base alle proprie caratteristiche di vita e se si sia in presenza di malattie croniche", afferma il professor Paolo Bonanni, ordinario di Igiene all’Università di Firenze, che ha coordinato la realizzazione del portale insieme alle professoresse associate di Igiene Sara Boccalini e Angela Bechini.
"Le domande all’utente riguardano età, sesso, esistenza o meno di patologie croniche, professione, ma anche se si sia in procinto di viaggiare - chiarisce il professor Bonanni -. tutti dati che profilano il soggetto in modo completamente anonimo. Lo scopo del progetto è di migliorare la salute pubblica e organizzare le informazioni che l’operatore sanitario può dare al cittadino".
La facilità di consultazione non è a vantaggio solo del singolo, ma anche dei medici di medicina generale con cui "è fondamentale confrontarsi per valutare le scelte più adatte tra quelle indicate dal sito web", evidenzia Bonanni.
"Il portale si può utilizzare in modo sicuro e fa chiarezza rispetto a un mondo in cui ci si improvvisa esperti", gli fa eco Maria Grazia Mori, medico di medicina generale, coordinatrice dell’Aggregazione Funzionale Territoriale Valdarno e consigliera dell’Ordine dei Medici di Firenze. "Con i colleghi stiamo cercando di rendere fruibile il portale anche ai pazienti, però è importante che ci sia condivisione di questo strumento tra gli operatori, anche perché è facile, intuitivo, sicuro e autorevole"».
In tempi in cui parte dell’opinione pubblica solleva timori di fronte alle vaccinazioni, il dialogo tra medico curante e assistito è centrale e può essere favorito da uno strumento come questo. "Chi ha dei dubbi spesso mi domanda perché, pur avendo buona salute, debba fare un vaccino, vuole sapere degli effetti collaterali e dei rischi che corre se non lo fa. A mio avviso un medico deve proporre, consigliare in base alla situazione del proprio paziente. Il nostro compito è di promuovere la salute e ciò che la favorisce. E così accompagnare ogni persona verso una scelta consapevole".