Milano, 7 gen. (Adnkronos Salute) - L'Agenzia italiana del farmaco Aifa ha autorizzato il vaccino anti Covid Moderna nei soggetti di età pari o superiore a 18 anni. La notizia è stata diffusa al termine della riunione Commissione tecnico scientifica dell'agenzia che ha dato il parere positivo al dossier, sottolineando il "rapporto rischio/beneficio del vaccino particolarmente favorevole nella popolazione a maggiore rischio", e ha stabilito il regime di fornitura per l’immissione in commercio.
Si tratta del secondo vaccino Covid a cui l'Aifa ha dato il via libera, dopo quello sviluppato da BionTech e Pfizer e autorizzato il 22 dicembre 2020. Ieri era arrivato il via libera dell'Agenzia europea Ema.
Soddisfazione è stata espressa dal direttore generale dell'Aifa, Nicola Magrini: "Salutiamo con entusiasmo la possibilità di mettere a disposizione un secondo strumento per questa campagna vaccinale che sta raggiungendo ottimi risultati in Italia. Si tratta di un vaccino sostanzialmente equivalente rispetto al primo, con dati molto convincenti rispetto a tutte le popolazioni a rischio", ha spiegato il Dg.