Milano, 1 mar. (Adnkronos Salute) - "Penso che mai come in queste settimane si sia capito quanto valga avere un Servizio sanitario nazionale di qualità e investire su di esso". Per questo "vorrei che sia chiaro" un messaggio: "La lezione del Covid ci dice che la stagione dei tagli" alla sanità "va chiusa definitivamente e che bisogna proseguire con una grande stagione di investimenti, perché le risorse che si mettono sulla salute sono le più importanti e le più decisive per migliorare la qualità di vita delle persone". Lo ha dichiarato il ministro della Salute, Roberto Speranza, intervenendo alla presentazione del Programma nazionale Esiti 2020, evento promosso dall'Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (Agenas).
"La stagione dei tagli dobbiamo definitivamente mettercela alle spalle, considerarla chiusa per sempre", ha ribadito il ministro. "E' una stagione del passato che consideriamo del tutto lontana".
"Anche per via del Covid siamo dinanzi a una stagione senza precedenti per il numero di investimenti nuovi che sono arrivati al Ssn", ha osservato Speranza. "Noi avevamo iniziato già nel 2019 con cifre che non si vedevano da tempo sul Fondo sanitario - ha ricordato - e nel corso del 2020 l'emergenza ci ha portato a investimenti ancora più cospicui e rilevanti".
"Più risorse e risorse spese meglio: questa è la doppia sfida", ha proseguito il ministro. "Più risorse, perché non si può immaginare una riforma in una fase in cui si taglia. Spesso purtroppo nella storia del nostro Paese attorno alla parola riforme si sono nascosti tagli, contrazioni, riduzioni dei servizi. Invece noi dobbiamo poter riformare, migliorare il nostro Servizio sanitario nazionale, in una nuova fase espansiva dove ci sono più risorse e più possibilità. E questo dovremo farlo da subito - ha avvertito - anche in questa fase difficile che stiamo attraversando".