Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

16/06/2016

OMS: il caffè non è cancerogeno, anzi!

oms il caffe non e cancerogeno anzi
Il caffè? Non è cancerogeno, anzi può perfino aiutare a contrastare alcuni tipi di cancro.
 
In estrema sintesi, è questa la conclusione a cui sono giunti mercoledì 15 giugno molti esperti riuniti dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, mettendo così la parola fine a decenni di ricerche sui benefici o sui danni procurati dalla caffeina. 
Si tratta, peraltro, di una palese smentita di quanto affermato nel 1991, quando si definì il caffè come 'potenzialmente cancerogeno', soprattutto legato al tumore alla vescica.
Indubbiamente, però, quanto decretato allora non piacque a molti ricercatori che, dopo venticinque anni, hanno affermato il contrario, sostenendo che il caffè, in realtà, è un ‘elisir’ che incide positivamente sulle malattie cardiache, il diabete di tipo 2, i disturbi neurologici e diversi tipi di cancro.
 

Bere il caffè caldo può essere pericoloso per la salute? 

 
Nel loro rapporto - diffuso dallo IARC (International Agency for Research on Cancer) che fa parte dell’OMS - gli scienziati, tuttavia, hanno evidenziato che i rischi per la salute sono, per lo più, legati al bere bevande molto calde, dal momento che questa pratica, alla lunga, potrebbe portare al cancro esofageo. Quindi, il suggerimento è d’obbligo: basta fare raffreddare il caffè (o il tè) per qualche minuto prima di berlo.
 
La IARC, inoltre, ha anche osservato un ridotto rischio per i bevitori di caffè e tè di tumori al fegato e all’utero.
Da rimarcare, comunque, il fatto che gran parte delle prove che hanno condotto gli studiosi ad affermare che il caffè fa più bene che male, deriva da studi incentrati sull’osservazione e non sul rapporto causa - effetto.

Ciononostante, questa è una notizia che farà senza dubbio piacere ai tanti bevitori quotidiani di caffè sparsi in Italia (e nel mondo).


Per approfondire guarda anche: “Cancro alla vescica“
TAG: Scienza dell'alimentazione | Nutrizione | Tumori