12/03/2015

Pollini e muffe: italiani alle prese con le allergie

Primavera alle porte, allergie in arrivo. Immancabili, come ogni anno, con i primi tepori arrivano riniti e fastidi agli occhi per il 16% degli italiani. la percentuale emerge da una recente indagine condotta su mille italiani di età compresa tra 18 e 64 anni da Assosalute (Associazione nazionale farmaci di automedicazione).

Lorenzo Pignataro, direttore Uoc di Otorinolaringoiatria e chirurgia cervico facciale della Fondazione Irccs Ca’ Granda ospedale Maggiore Policlinico Milano, commenta così questi dati: "i sintomi delle allergie primaverili, giudicati più fastidiosi sono gli starnuti (56%), seguiti da fastidio agli occhi (53,4%) e prurito nasale/lacrimazione (oltre 45%). Questi spesso influenzano anche la quotidianità, non solo all’aria aperta ma anche dentro casa".

Infatti il 40% degli intervistati lamenta di non dormire bene la notte, avere problemi di concentrazione e di arrivare anche a rinunciare a trascorrere tempo all’aria aperta.

Principali responsabili delle allergie stagionali sono i pollini. Come spiega Antonio Meriggi, responsabile dell'Allergologia e Immunologia Clinica della Fondazione Maugeri, "piogge scarse ma inverno decisamente mite e una primavera che già a fine febbraio si è fatta sentire, nelle temperature così come nelle fioriture: dobbiamo ormai imparare a convivere con i Pollini non soltanto a primavera ma, a causa dei cambiamenti climatici, da gennaio ad ottobre”.

A causare le allergie non sono solo i pollini. Anche muffe, Acari della polvere possono trasformare la propria casa in un ambiente ostile per chi soffre di allergie.

Ecco alcuni consigli per tenere sotto controllo gli allergeni in casa:
ridurre l’umidità tra le pareti domestiche per ridurre le Muffe. Usare un deumidificatore, asciugare le pareti del box doccia dopo l’uso e togliere i vestiti bagnati dalla lavatrice
eliminare gli acari. Ricoprire i materassi e i cuscini con fodere anallergiche scegliere mobili in materiali che non attirano la polvere (come vinile, legno, metallo o pelle)
pulire regolarmente l’arredamento e con particolare cura per quei luoghi dove si annida la polvere, non ostruire le grate dei condizionatori, evitare l’accumulo di carte
eliminare regolarmente i residui alimentari in cucina e conservare ermeticamente in contenitori ermetici per evitare la presenza di scarafaggi che lasciano dietro di sé le uova e possono  scatenare allergie
pulire regolarmente i filtri dei condizionatori perché proprio lì possono annidarsi acari, acari, muffe.

Guarda il video: "Sintomi delle allergie"

TAG: Allergologia e immunologia clinica | Allergie | Primavera