05/06/2017

Settimana contro l'asma, visite gratuite in tutta Italia

settimana contro l asma visite gratuite in tutta italia
Massimo Canorro
Scritto da:
Massimo Canorro
Giornalista & web content editor

“Poiché è una malattia cronica, l’asma necessita di una terapia adeguata, e non deve essere mai sottovalutata perché può avere conseguenze molto pericolose”. Parole di Carlo Filippo Tesi, presidente di FederAsma e Allergie Onlus - Federazione Italiana Pazienti, che dal 5 al 9 giugno promuove la Settimana contro l’asma, cinque giorni all’insegna di consulti gratuiti su tutto il territorio nazionale presso i centri specialistici che aderiscono all’iniziativa.

Control'Asma Week: conoscere l'asma e gestire la malattia

Attraverso l’evento a carattere nazionale “Control’Asma week” si intende offrire l’occasione, a 3 milioni di persone che soffrono di asma in Italia, di effettuare una valutazione di controllo in merito allo stato della malattia ricevendo, allo stesso tempo, una serie di informazioni utili per migliorare la gestione di questa patologia cronica. L’appuntamento gode del patrocinio della Società Italiana di Allergologia, Asma ed Immunologia Clinica (SIAAIC) e della Società Italiana di Pneumologia (SIP).

In parallelo, emerge l’importanza di sensibilizzare l’opinione pubblica sui rischi collegati a un poco corretto controllo dell’asma. Secondo quanto emerge dall’indagine “I sofferenti di asma”, realizzata da Gfk Eurisko, infatti, soltanto il 32% dei pazienti porta avanti in modo corretto la terapia farmacologica, il 56% usa i farmaci solo quando ha un attacco oppure al bisogno mentre il 12% non segue alcuna terapia.

Per prenotare l’appuntamento per la consulenza specialistica i pazienti con asma possono chiamare un numero verde (800628989) e conoscere il centro specialistico più comodo e il calendario delle disponibilità; fornite le opportune informazioni, si procede alla prenotazione. Un sistema decisamente agevole, dunque, per venire incontro alle esigenze di tutti. Sottolinea Francesco Blasi, professore ordinario di Malattie respiratorie dell’Università di Milano: “Le patologie respiratorie costituiscono uno dei più rilevanti problemi sanitari per il numero di persone che ne sono colpite, anche nelle fasce d’età giovanili, e l’elevata mortalità”.

Che cos’è l’asma

L’asma è una malattia infiammatoria cronica delle vie aree, contraddistinta da sintomi respiratori ricorrenti che spaziano dalla mancanza o difficoltà di respiro al respiro sibilante, fino al senso di oppressione al torace e tosse. Questi sintomi, che possono variare di ora in ora, di settimana in settimana e nel corso dei mesi, si associano a una limitazione variabile al flusso aereo espiratorio, ovvero a complicanze nell’espirare a causa di broncocostrizione, ispessimento della parete delle vie aeree e aumento del muco.

Certo, dall’asma – che di solito peggiora nel corso della notte e durante le prime ore del mattino – non si può ancora guarire, ma con il trattamento adeguato quasi tutte le persone affette da asma sono in grado di ottenere un buon controllo della malattia, conducendo una vita assolutamente normale.

Per approfondire guarda anche: “Asma”

Leggi anche:
L’asma allergica è il più comune tipo di asma e il mese di aprile è quello in cui si presenta con maggiore insistenza. Sintomi, cause e rimedi.
TAG: Allergie | Allergologia e immunologia clinica | Eventi salute | Malattie dell'apparato respiratorio | Pneumologia | Polmoni e bronchi | Prevenzione | Apparato Respiratorio
Massimo Canorro
Scritto da:
Massimo Canorro
Giornalista & web content editor