Lipsia, 27 feb. (AdnKronos Salute/Dpa) - Le città tedesche sono libere di vietare la circolazione delle auto diesel. Lo ha stabilito una sentenza della Corte suprema, e il verdetto potrebbe avere effetti di ampia portata sull'industria automobilistica nazionale che continua a produrre gran parte dei veicoli con motori diesel. Il pronunciamento, nonostante riguardi specificamente le città di Dusseldorf e Stoccarda, potrebbe avere un effetto più ampio e aprire la strada ad altre città per imporre limitazioni all'uso del diesel.
L'energia diesel è diventata controversa da quando è emerso nel 2015 che la casa automobilistica Volkswagen, e in seguito, altri produttori, avevano contraffatto le centraline elettroniche per minimizzare le emissioni dei motori diesel. Sebbene il tribunale abbia approvato il principio del divieto del gasolio, ha ordinato alle due città di rivedere i loro piani anti-inquinamento. Stoccarda è stata invitata ad assicurarsi che eventuali divieti non riguardassero le auto più recenti. A Dusseldorf è stato chiesto di assicurarsi che il divieto di circolazione fosse l'unica soluzione efficace. Stoccarda prevede di introdurre il divieto non prima del 1 settembre e di consentire eccezioni per una varietà di veicoli, compresi quelli utilizzati dai commercianti.
L'inquinamento atmosferico è diventato un problema crescente nelle città tedesche, con gran parte degli ossidi di azoto che possono causare una varietà di problemi di salute che interessano la respirazione e il sistema circolatorio. Il traffico veicolare è responsabile del 60% di questo inquinamento e le auto diesel, che sono popolari in Germania, sono una parte importante di questo.