Milano, 4 ago. (Adnkronos Salute)() - "La risalita" dei casi di Covid-19 in Italia "ha perso quasi tutta la sua spinta, e viaggia verso un picco che ormai non tarderà - questione di giorni - e non sarà tanto più alto del valore attuale. Si noti: 65 nuovi casi ogni 100.000 abitanti, contro i 267 della terza ondata e i 414 della seconda". E' la previsione di Paolo Spada, chirurgo Humanitas che ogni giorno commenta i numeri dell'epidemia di coronavirus sulla pagina social 'Pillole di ottimismo'. "I carichi sanitari - prospetta inoltre l'esperto - saliranno ancora per qualche settimana, come sempre succede, ma non di molto nemmeno quelli".
"Obiettivamente non è facile fare previsioni", precisa il medico. Per questo - se è vero che "di questa piccola ondata", la quarta di cui si è tanto dibattuto, "sappiamo dire già quasi tutto" - secondo Spada "non possiamo davvero prevedere se ce ne saranno altre, quando, e con quale intensità".
"Certo è che le ripercussioni sugli ospedali sono lievi rispetto al passato, ma ancora non trascurabili, purtroppo - ammonisce l'esperto - e questo si deve alla quota residua di persone adulte che non si sono vaccinate".