Cavolo: varietà e proprietà nutrizionali

Cavolo: varietà e proprietà nutrizionali

Il cavolo contiene moltissime fibre, che aiutano la mobilità intestinale, e sostanze antiossidanti contro i radicali liberi.
In questo articolo:

Quando lo si cucina non emette un buon odore, anzi lascia una traccia olfattiva inequivocabile e non troppo gradevole a causa dello zolfo che contiene e che si disperde nell'aria durante la cottura. Eppure, il cavolo contiene molti elementi nutritivi, che lo rendono un alimento essenziale nella dieta di ciascuno di noi.

Le proprietà del cavolo

Esso, infatti, contiene moltissime fibre che aiutano la motilità intestinale senza perdersi nell'acqua di cottura; deve invece fare attenzione chi soffre di sindrome del Colon irritabile, perché le troppe fibre potrebbero provocare diarrea e gonfiore. Inoltre, ha sostanze antiossidanti che combattono i radicali liberi, ritardando l'invecchiamento, e proteggendo dall'insorgenza di tumori.

Le varietà di brassicacee, che è la famiglia a cui appartiene il cavolo, sono diverse: la verza, i broccoli, il cavolo cappuccio, il cavolfiore, i cavoletti di Bruxelles. Ogni specialità ha una caratteristica peculiare; ad esempio, il cavolfiore ha un apporto di zolfo particolarmente alto, per cui chi soffre di problemi renali dovrebbe mangiarlo solo cotto.

I cavoletti di Bruxelles, invece, essendo germogli, sono ideali per la surgelazione poiché le sostanze contenute sono concentrate; ancora, i broccoli vanno mangiati solo cotti perché il gambo è troppo fibroso e duro per essere consumato crudo.

Sebbene nessun cosmetico o crema di bellezza sia a base di cavoli (non incontrerebbe certo il favore delle donne, nonostante i suoi benefici effetti), tuttavia alcuni rimedi fatti in casa potrebbero essere utili. Ad esempio, tutte le brassicacee, con gli elementi che contengono, aiutano la regolazione del Sebo e, quindi, riequilibrano la pelle; inoltre, i residui solforati hanno proprietà antibatteriche e seccano i brufoli.

Anche i capelli possono beneficiare del contatto con le brassicacee; esse, infatti, a contatto con il cuoio capelluto, provocano un immediato afflusso di Sangue, stimolandone così l'irrorazione e rendendo i capelli lucidi e sani. Per il potere che hanno sulla circolazione, le brassicacee sono perfette anche contro la cellulite.

Ma queste verdure possono molto anche nel limitare i danni dell'alcol (perché il magnesio ed il potassio in essi contenuti ne limitano l'assorbimento da parte dell'organismo), nel combattere la stitichezza (perché regolarizzano l'intestino senza gli effetti negativi dei purganti), nella cicatrizzazione delle ferite, perfino nella pulizia dei tappeti e degli oggetti in peltro (sui quali basterà passare qualche foglia di cavolo per farli tornare come nuovi).

Cerca un medico nella tua città
Specialista in Scienza dell'alimentazione
Napoli (NA)
Specialista in Scienza dell'alimentazione e Igiene e medicina preventiva
Arezzo (AR)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Scienza dell'alimentazione e Statistica Medica
Enna (EN)
Specialista in Scienza dell'alimentazione e Statistica Medica
Avellino (AV)
Specialista in Scienza dell'alimentazione e Statistica Medica
Ostellato (FE)
Specialista in Scienza dell'alimentazione e Malattie dell'apparato respiratorio
Reggio nell'Emilia (RE)
Specialista in Medicina generale e Scienza dell'alimentazione
Venezia (VE)
Specialista in Dietologia e Scienza dell'alimentazione
Roma (RM)
Specialista in Scienza dell'alimentazione
Genova (GE)
Specialista in Medicina interna e Pediatria
Prov. di Roma