Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

Liposuzione: in cosa consiste e chi può farla

liposuzione in cosa consiste e chi puo farla
Redazione Paginemediche
Scritto da:
Redazione Paginemediche

Se si è in sovrappeso, ma si hanno soltanto dei cuscinetti di grasso e non si è ancora arrivati allo stadio di pura cellulite, per disfarsi del grasso in eccesso ci si può far aiutare dalla liposuzione.

La Liposuzione è un vero e proprio intervento chirurgico, quindi con tutti i problemi che un'operazione può comportare ma, se eseguita da mani esperte, può donare al vostro aspetto fisico una nuova giovinezza.

Chi può sottoporsi a liposuzione e chi no? Questo intervento è consigliato a chi non ha grossi accumuli di grasso ed ha invece una pelle ancora abbastanza elastica, in modo da poter recuperare dopo l'intervento. Va da chiarire, però, che se si continua a mangiare e non si fa attività fisica, anche dopo la liposuzione si continuerà ad ingrassare. La liposuzione è sconsigliata invece a chi soffre di Vene varicose, flebiti, problemi cardiocircolatori, ipertensione, diabete, patologie renali. Queste patologie, infatti, aumentano il rischio dell'intervento.

La liposuzione è essenzialmente diretta al pubblico femminile, perché tratta alcune zone del corpo, quali cosce, glutei, fianchi, ginocchia, in cui il grasso si accumula più facilmente a causa degli estrogeni, gli ormoni femminili, che provocano ritenzione idrica e quindi rallentano la microcircolazione sanguigna fino a causare la comparsa della cellulite.

La liposuzione risolve una parte di questi inestetismi, ma bisogna fare attenzione al medico a cui ci si rivolge. Per essere sicuri che lo specialista è un esperto, basta tenere presente alcuni consigli:

  1. assicuratevi che sul suo ricettario ci sia scritto "specialista in chirurgia estetica"; non tutti i chirurghi sanno come manovrare gli strumenti per la liposuzione e molti incidenti durante le operazioni sono avvenuti proprio per questo motivo;
  2. assicuratevi che durante l'intervento sia sempre a disposizione un anestesista; l'anestesia può comportare dei rischi e, quindi, è necessario che lo specialista sia presente per prendere provvedimenti;
  3. non credete a chi vi promette mari e monti, fidatevi invece di chi vi illustra anche i limiti di questa operazione;
  4. chiedete cosa comprende il prezzo esplicitamente; a volte è solo l'onorario del medico e ricordate che un prezzo basso non è sempre sinonimo di scarsa professionalità.

Prima dell'intervento, il medico vi farà effettuare degli esami, per vedere se tutto è a posto: elettrocardiogramma, esami del sangue e delle urine e, nel caso di eventuali altre malattie, degli esami particolareggiati ed approfonditi. L'intervento dura solitamente, a seconda del grasso da eliminare, dai 40 minuti alle 3 ore e può essere effettuato in Anestesia locale, peridurale o generale.

L'intervento si svolge così: il chirurgo effettua dei taglietti di qualche millimetro nei quali inserisce le cannule di aspirazione; queste cannule frantumano il grasso depositato e contemporaneamente lo aspirano. Alla fine dell'intervento, i taglietti vengono richiusi con il filo di sutura e le gambe avvolte in una guaina elastica per contenere il rilassamento della pelle.

I punti vengono solitamente tolti dopo circa una settimana, mentre la guaina, che durante la prima settimana viene tenuta giorno e notte, dopo aver tolto i punti si deve indossare per tutto il giorno e toglierla durante la notte per almeno un mese. Il costo dell'intera operazione si aggira tra i 2000 ed i 4000 euro.

29/06/2018
27/10/2010
TAG: Chirurgia generale | Cosmesi | Pelle | Adulti | Salute femminile | BMI - Obesità di I classe | BMI - Sovrappeso | Arti inferiori
Redazione Paginemediche
Scritto da:
Redazione Paginemediche