Occhiali da sole: l'accessorio che protegge gli occhi

occhiali da sole l accessorio che protegge gli occhi

Gli occhiali da sole non devono essere acquistati con leggerezza, come se fossero solo degli accessori di moda, ma seguendo delle regole ben precise. Innanzitutto, assolutamente proibito acquistare gli occhiali da sole a bassissimo costo sulle bancarelle improvvisate. Si tratta normalmente di lenti fabbricate con materiali scadenti che non svolgono la funzione principale: quella di proteggere i nostri occhi dai raggi ultravioletti.

Per andare sul sicuro, acquistateli sempre in un negozio di ottica, fatevi consigliare sul colore, soprattutto se avete qualche difetto di vista, ed assicuratevi che sulle aste vi sia il marchio CEE indelebile e che nella confezione non manchi la garanzia. Evitate, inoltre, di indossarli nei luoghi al chiuso: gli occhiali da sole sono fatti per l’aria aperta e per il sole, appunto; nei luoghi chiusi fanno sforzare la vista, danneggiandola.

Il colore delle lenti, a differenza di quanto si crede, è importante per chi ha qualche difetto di vista. Se si è miopi, ad esempio, è preferibile scegliere un colore che favorisca la messa a fuoco. Le lenti marroni sono l’ideale per queste persone, anche perché bloccano i raggi ultravioletti alla perfezione. Purtroppo, non riescono però a bloccare la luce forte come quella che si trova in alta montagna.

Gli ipermetropi, invece, dovrebbe prediligere un colore freddo, quale il verde oppure il blu per la loro capacità di rendere 'più vicini' gli oggetti. Tra i due colori, comunque, è preferibile quello verde, che ha anche il pregio di essere un colore riposante. Gli astigmatici, infine, vanno distinti in miopici ed ipermetropici. Per gli astigmatici miopici valgono le considerazioni fatte per i miopi: colore preferibile è il marrone. Per gli astigmatici ipermetropici, il colore ideale è ancora il verde.

La montatura

Anche la montatura è importante e non solo per la moda. Ad esempio, chi scia dovrebbe preferire una montatura avvolgente perché la protezione possa essere sicura e totale. Sconsigliate a chiunque, invece, le montature troppo piccole, che lasciano comunque passare i raggi ultravioletti, in quanto non in grado di coprire una zona abbastanza vasta.

Se vi danno fastidio pesi sul naso, scegliete la montatura in lega di titanio o acetato di cellulosa, leggerissime. Preferite lenti in cristallo se siete molto meticolosi ed attenti; non si graffiano mai, ma sono più pesanti e si possono facilmente rompere; in alternativa, le lenti in resina sono leggerissime, ma si graffiano facilmente.

Le alternative alla tradizione

Esistono delle lenti dette sovrapponibili e sono semplicemente due lenti, solitamente di plastica o resina, che vengono applicate sopra le lenti e la montatura degli occhiali da vista. Vengono consigliate normalmente per chi porta gli occhiali da vista fissi e vuole evitare un paio di occhiali da sole graduati. Lo svantaggio è che il campo visivo potrebbe essere ridotto perché gli occhi dovrebbero attraversare ben due superfici. Le lenti fotocromatiche, invece, sono quelle che si scuriscono al sole e ritornano chiare nei luoghi chiusi. Non hanno alcuna Controindicazione. Esistono poi anche delle lenti a contatto 'da sole', che hanno in sé un filtro capace di bloccare la maggior parte dei raggi ultravioletti.

E per i bimbi…

I bambini, molto più degli adulti, hanno bisogno di protezione per gli occhi. Soprattutto quando trascorrono molto tempo all’aria aperta, al mare o in montagna. L’importante è scegliere degli occhiali adatti ad un bambino, colorati, molto leggeri, in plastica o gomma, costituiti da materiale anallergico e privi di sostanze tossiche. Attenzione a come calzano: non devono stringere il viso e devono poggiare bene su orecchi e naso, senza 'ballare'. Sceglieteli in colori scuri, quali il marrone, il grigio o il verde, con lenti infrangibili.

06/08/2015
25/07/2012
TAG: Oftalmologia | Occhi e vista | Occhi | Vista