I capricci dei bambini: come gestirli

i capricci dei bambini come gestirli

Gestire un bambino non è sempre facile; insegnargli le buone maniere è forse ancora più complicato perché spesso i bambini tendono ad intestardirsi e a dire no solo per il gusto di farlo. E allora come fare?

L'educazione di un bambino è un processo che va fatto in maniera graduale e soprattutto dando l'esempio. E bisogna cominciare da subito, perché le cattive abitudini sono difficili da correggere in seguito. Vediamo qualche situazione giornaliera e come fare per insegnargli a comportarsi da bambino bravo ed educato.

È ora di pranzo!

Se è ancora piccolo e mangia ancora seduto sul seggiolone un buon metodo per farlo mangiare è quello di porre come condizione per scendere dal seggiolone che finisca prima la pappa. Se invece è già più grande, gli si può spiegare che a tavola ci sono delle regole da rispettare, come non alzarsi finché non si è finito il pasto oppure senza chiedere il permesso, non iniziare a mangiare prima degli altri, chiedere le cose che non sono alla sua portata dicendo 'per favore', ecc.

I mezzi di trasporto

Se è abbastanza grande, insegnategli a cedere il posto sui mezzi di trasporto a persone anziane, donne gravide o portatori di handicap; un ottimo metodo è dare voi stesse l'esempio alzandovi e spiegandogli il perché di questo gesto e vedrete che dopo qualche tempo sarà lui stesso a proporlo.

Lo shopping

Posto che non è un'attività per bambini, che si stancano presto e si annoiano, è utile cogliere l'occasione per spiegargli qualche regola: non gettare niente a terra, non sporcare le cose comuni, non urlare, ecc. Arrivati al negozio, insegnategli a non toccare nulla, soprattutto se sono oggetti delicati e che si rompono facilmente. Anche in questi casi, il vostro esempio gli sarà da guida.

Nei rapporti con gli altri

È importante che il bambino cominci fin da piccolo ad imparare le regole della convivenza, tipo salutare, chiedere per favore e ringraziare. Ovviamente, se lo farete voi per prime, al bambino verrà spontaneo imitarvi.

È ora di andare a letto!

Anche andare a letto può talvolta rivelarsi una vera e propria battaglia, soprattutto se in casa ci sono ospiti ed il bambino gradisce molto stare al centro dell'attenzione. Anche in questo caso, bisogna essere calme, ma con fermezza bisogna spiegare la bambino che bisogna andare a dormire perché è tardi e che l'indomani bisognerà alzarsi presto, quindi c'è la necessità di andare a letto presto.

Se continua a fare capricci si può provare a stare con lui finché si tranquillizza, ma se dopo un po' continua, allora è meglio spegnere la luce e lasciarlo a letto: si convincerà da solo.

14/04/2015
16/12/2010