Nel 1989 Evelyn Lauder divenne membro del Consiglio di Amministrazione del Centro Tumori Memorial Sloan-Kettering Cancer Center di New York City.

Iniziò subito una raccolta fondi per aprire e attrezzare il più completo centro dedicato alla Diagnosi e alla cura del Cancro al seno, tenendo in mente una prospettiva al femminile.

Ancora oggi questo dipartimento, che copre un intero piano presso il Centro Tumori Sloan-Kettering, si chiama “Evelyn H. Lauder”.

La Signora Lauder sapeva, tuttavia, che molto ancora si doveva fare per rendere le donne consapevoli dei rischi del Tumore al seno: sapeva che quante più donne si fossero informate sull’importanza di una diagnosi precoce, tante più vite si sarebbero salvate e che era necessario contribuire alla ricerca per trovare una cura.

Evelyn Lauder decise così di fondare la Campagna Nastro Rosa, simbolizzata da un nastrino rosa e che ha luogo da allora, in tutto il mondo, in ottobre.

Durante questo mese milioni di nastri rosa e di booklet informativi sulla prevenzione vengono distribuiti gratuitamente.

Milioni di donne oggi sono più informate, più consapevoli; i mezzi d’informazione hanno contribuito in maniera determinante e ciascuno dei 90 Paesi coinvolti ha interpretato con specificità la Campagna Nastro Rosa, attraverso l’illuminazione in rosa di monumenti e forme diverse di raccolta fondi.

Negli Stati Uniti i proventi della raccolta vengono donati alla Breast Cancer Research Foundation. In Italia alla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori.