L’ESPERTO RISPONDE

A inizio 2012 (avevo 20 anni) scopro la prima

A inizio 2012 (avevo 20 anni) scopro la prima chiazza calva poco più sopra la nuca, in concomitanza con un ciclo irregolare, caratterizzato da assenza di dolori, perdite di colore marroncino e discontinue, poco abbondanti. Scioccamente, ho nascosto il problema a casa, col risultato che nel giro di un anno la chiazza si è estesa fino a sfociare in... Leggi di più una totale perdita di capelli, avvenuta a inizio 2013. Ho fatto gli esami del sangue, dai quali è risultata una tiroidite (la situazione della tiroide è pressochè normale, il problema sono gli anticorpi), e ho iniziato a prendere eutirox 50 dopo un consulto con l'endocrinologo. Ci tengo a precisare che non ho più avuto problemi col ciclo, e poichè nel periodo in cui è iniziata la perdita dei capelli stavo vivendo una forte situazione di stress, il mio dermatologo ha azzardato l'ipotesi che ci fosse stata una somatizzazione dello stress, per cui non mi ha prescritto alcuna cura, nè minoxidil, nè altro. A inizio 2014, ripeto, senza alcuna cura, ho notato una chiazza di capelli in crescita proprio lì dove erano caduti per la prima volta, che poi si è infoltita. Ho poi nel tempo notato altre piccole chiazze di capelli, e altrove lunghi "peli" bianchi. La zona occipitale è attualmente coperta di peli bianchi che si vedono in controluce, mentre le vecchie chiazze di capelli, pigmentati, ma al tatto fragili, stanno cadendo. Che cosa sta succedendo, approssimativamente? Il non curarmi nè con minoxidil, nè con altri "metodi" ha effettivamente una sua efficacia? Forse dovrei anche controllare la situazione ovarica e rivolgermi a un ginecologo? Ed esiste una possibilità di poter riavere i miei capelli indietro? Un'ultima cosa...quanto l'alimentazione e l'obesità incidono sulla caduta dei capelli? (dovrei perdere parecchi chili...) grazie per la risposta e la disponibilità.

Risposta del medico
Specialista in Dermatologia e venereologia e Medicina estetica

 Gentile Sig.ra!

Si tratta dell'alopecia areata, che è una patologia con il coinvolgimento  dell'sistema immunitario. Ovvio l'attenzione per  la salute in generale è molto importante, perciò l'alimentazione  e lo stato ormonale (l'obesità) bisogna curare. E' consigliabile essere seguita da un bravo dermatologo.

cordialità

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
articoli correlati
Campagna di prevenzione 2012 delle macchie cutanee: come è andata?
Campagna di prevenzione 2012 delle macchie cutanee: come è andata?
1 minuto
Pesce crudo: come consumarlo in sicurezza
Pesce crudo: come consumarlo in sicurezza
2 minuti
Autotest HIV, è affidabile?
Autotest HIV, è affidabile?
2 minuti
Boom di casi di pubertà precoce durante la pandemia
Boom di casi di pubertà precoce durante la pandemia
3 minuti
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Dermatologia e venereologia
Milano (MI)
Specialista in Dermatologia e venereologia
Siracusa (SR)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Allergologia e immunologia clinica e Dermatologia e venereologia
Messina (ME)
Specialista in Dermatologia e venereologia
Barga (LU)
Specialista in Dermatologia e venereologia
Palermo (PA)
Specialista in Dermatologia e venereologia e Psicologia e Psicoterapia
Prov. di Milano
Specialista in Dermatologia e venereologia e Dermosifilopatia
Salerno (SA)
Specialista in Dermatologia e venereologia
Roma (RM)
Specialista in Dermatologia e venereologia e Medicina estetica
Aversa (CE)
Specialista in Dermatologia e venereologia
Prov. di Bari