26-06-2003

A novembre 2001 ho subito un intervento di

A novembre 2001 ho subito un intervento di emorroidectomia di 3° grado con la tecnica Stapler. Terminato il periodo di convalescenza ho notato piccole perdite giornaliere di liquido non ematico (penso fecale). Alla successiva visita semestrale ho fatto presente al chirurgo l'inconveniente che mi ha confermato come l'intervento fosse perfettamente riuscito e che il problema era la mia colite fissa. Ora io ricordo bene che malgrado soffra periodicamente di colite anche spastica, non ho mai avuto perdite anali di alcun tipo. Non è avvenuto che l'operazione abbia prodotto qualche lesione a carico dello Sfintere riducendone la tenuta o che la cicatrice prodotta abbia ridotto l'elasticità? Qual è la casistica post-operatoria in merito? Quali sono i rimedi e le cure eventuali per evitare di portare per sempre dei mini assorbenti?
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Opportuno eseguire Ecografia sfinteriale e manometria ano-rettale. I problemi come il suo sono rari e solitamente passeggeri. Da rivalutare con esami suggeriti.
TAG: Chirurgia generale | Gastroenterologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!