Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

19-10-2006

A seguito di coliche ripetute, mio padre (77) ha

A seguito di coliche ripetute, mio padre (77) ha subito il data 18 Agosto un intervento di colecistectoctomia in via laparoscopica all’ospedale di Tolmezzo (UD). Al 3° giorno sono insorte delle complicanze derivanti dalla "caduta di una clip", che si sono manifestate nel riversarsi della bile nell'addome, con infiammazione del peritoneo e del diaframma.

Per ca. 40gg il paziente ha seguito un percorso di Tac, Risonanze Magnetiche, Ecografie. Durante questo periodo venivano drenati ca. 300cc giornalieri di bile.

Il riversamento di bile e' prodotto da una falla di una via biliare. Per ben 3 volte i medici hanno tentato di ripararla, tramite l'apposizione di una protesi, in via Endoscopica (via bocca), ma inutilmente. Le ramificazioni biliari di mio padre sembrano essere talmente sinuose, che lo strumento endoscopico non consente l’apposizione della protesi.

Dopo 41 giorni, la produzione della bile drenata si e' però azzerata, ed il paziente e' stato dimesso per la gioia di tutti….salvo poi essere ricoverato d'urgenza dopo 3 gg, con febbre alta, causata da un nuovo riversamento di bile interno.

La nuova produzione di bile era inizialmente di ca. 300cc giornalieri, ma ultimamente (siamo al 60 giorno di ricovero) si e' ridotta notevolmente.

I medici hanno fin dall'inizio ventilato la necessità di un intervento a cielo aperto, salvo poi preferire la via del non-intervento visti i drenaggi vuoti.

Ora l'intervento a cielo aperto e' previsto per dopodomani. Obiettivo e' l'apposizione della protesi all'altezza della "falla", o l'eventuale congiungimento dell'intestino direttamente con il punto dove esce la bile drenata.

Quanto frequenti sono casi di complicazioni di questo genere? Quali strutture Italiane sono meglio preparate a questo tipo di interventi?
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
Le complicanze che descrive sono estremamente rare e richiedono un Centro chirurgico di alta professionalità. Esistono in Italia molti Centri chirurgici di tale genere. Uno di questi è per esempio a Torino presso l’Ospedale “Le Molinette” nella chirurgia dei trapianti epatici diretta dal Prof Salizzoni.
TAG: Chirurgia | Chirurgia generale | Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna | Trapianti
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!