04-06-2001

Alterazioni dei valori di GGT

A febbraio 1998, in seguito ad una donazione di sangue, mi sono stati riscontrati dei valori alterati delle transaminasi. Successive analisi (aprile) hanno mostrato un ulteriore aumento delle Transaminasi (GOT e GPT oltre centoventi), un$alterazione della bilirubina diretta ed indiretta e delle GGT (oltre 200!). Ho fatto tutti i markers dell$epatite B,C ed anche D e tutti negativi. Ho fatto anche colcistografia e più ecografie epatiche e tutto negativo tranne una modestissima steatosi epatica (bright liver). Ho fatto anche analisi per escludere malattie autoimmuni e anche qui tutto negativo. Sono però risultato positivo al citomegalovirus e epstain-barr virus. Probabilmente contratti nell$ottobre del 1997( Fortissima tonsillite con febbre molto alta per due settimane). L$aumento della bilirubina è stato imputato a malattia di Gilbert diagnosticata tramite test del digiuno. Sono ormai passati 3 anni ed ho ancora alterate le GGT che misurate con analisi trimestrali in sole tre occasioni si sono portate al di sotto di 100. Generalmente sono attorno a 120-150. Le transaminasi sono invece generalmente nella norma o di pochissimo alterate. Da ottobre prendo il DEURSIL RR e dopo circa un mese e mezzo di terapia le GGT sono arrivate a 301 senza variazioni delle transaminasi, ma con valori oltre i 250 del colesterolo. Prima delle analisi sto attento alla dieta in maniera scrupolosa. Dopo due settimane da quest$ultima analisi ne ho fatta un$altra in cui il Colesterolo è tornato attorno ai 160 e le GGT attorno a 150. Non sono esposto ad alcun agente tossico. Mi è stato detto che il Gilbert può essere la causa di questa alterazione delle GGT. Sto attualmente svolgendo il servizio civile e alla visita mi hanno detto che queste alterazioni non sono nulla. Non so che pensare. Ho dovuto smettere di allenarmi a pallacanestro perchè non riuscivo più a soppostare un allenamento pesante (svenivo). Non so più che pensare. Gradirei un vostro consiglio.
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
La sua storia è abbastanza complessa. Bisogna escludere con sicurezza la presenza di virus C con un HCV-RNA e l'esposizione a sostanze tossiche (solventi, coloranti, benzine, additivi, etanolo, farmaci...). Se tutto è negativo, eseguire isoenzimi delle gammaGT (potrebbero essere intestinali); tuttavia, in una persona così giovane, potrebbe essere indicata una biopsia epatica. Le consigliamo di sentire in merito uno specialista epatologo.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!