03-05-2018

Amoxicillina e acido clavulanico rischi

Stimati dottori, vorrei sottoporre un quesito tecnico: nelle linee guida dell’AOGOI è scritto che l’associazione Amoxicillina-acido clavulanico andrebbe evitata per il maggior rischio statisticamente significativo di NEC neonatale. E' vero che gli studi citati a conferma di questa affermazione si riferiscono solo ai casi in cui vi è rottura prematura delle membrane? O l'associazione è valida anche in caso di parto pretermine senza la rottura delle stesse?

Risposta di:
Dr. Marcello Palmeri
Specialista in Gastroenterologia e Pediatria
Risposta

Gentile utente, non capisco bene il senso di questa domanda. Lei parla se il farmaco viene assunto dalla gravidanza ? Voglio precisare una cosa : il rischio di una NEC in un prematuro c'è sempre ed è direttamente proporzionale alla sua prematurità, a prescindere dalla causa. Saluti

TAG: Adulti | Bambini | Farmacologia | Giovani | Gravidanza | Pediatria | Salute femminile