Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

Olio di rosa mosqueta, alleato di bellezza contro rughe e cicatrici

olio di rosa mosqueta alleato di bellezza contro rughe e cicatrici
Mara Pitari
Scritto da:
Mara Pitari
Giornalista & web content editor

L’olio di rosa mosqueta è uno dei più preziosi alleati della pelle del viso. È estratto dalla spremitura a freddo dei semi di un arbusto spontaneo, la Rosa Rubiginosa, simile alla rosa canina, che cresce in Cile e lungo la catena delle Ande.

Utilizzato puro, tutti i giorni, aiuta ad attenuare naturalmente le rughe, trattare gli inestetismi legati a couperose e acne, schiarire le macchie dell’età o del sole e le cicatrici. Nutriente e rigenerante non solo per il viso: come quello di argan, anche l’olio di rosa mosqueta è un balsamo dalle mille proprietà per la pelle di tutto il corpo. Unica nota dolente sono i costi proibitivi. Ragione per cui generalmente si utilizza in poche gocce soltanto su viso e collo.

I benefici dell'olio rosa mosqueta per la pelle

I benefici della rosa mosqueta sono dovuti alla presenza di acido linoleico (per il 47%), vitamine A ed E, acido oleico (14%) e acido linolenico (32%): nutrienti che proteggono le cellule della pelle dall’invecchiamento e dai raggi solari. La vitamina E ha un’azione antiossidante e agisce sulla rigenerazione cellulare, così come gli acidi grassi polinsaturi che partecipano alla ricostruzione dei lipidi della pelle donando elasticità e morbidezza.  

Le rughe superficiali si eliminano e quelle profonde si riducono notevolmente con un’applicazione giornaliera (mattina e sera) di olio di rosa mosqueta sulla pelle. Anche la progressione delle rughe si rallenta grazie al potere rigenerante e antiossidante della pianta. La pelle risulta visibilmente più luminosa e tonica.

L’olio dà il meglio di sé quando utilizzato puro. In particolare sulle cicatrici, migliorate nell’aspetto dopo qualche settimana di applicazione. La pelle con i segni dovuti a interventi chirurgici, ustioni, incidenti, piaghe da decubito, acne o varicella, ritrova struttura e colore naturale. Oltre alle cicatrici, l’olio è utile anche nella prevenzione delle smagliature ed è consigliato in gravidanza al posto di quello di mandorle dolci, da applicare sulla pancia e sul seno.

Olio di rosa mosqueta per rughe e cicatrici: come usarlo

L’olio di rosa mosqueta può essere applicato puro per godere al meglio dei suoi benefici, ma può essere miscelato anche ad altri oli vegetali o oli essenziali per combinarne gli effetti. In commercio si trovano diverse formulazioni già pronte: le creme da giorno e da notte con proprietà rigeneranti e antirughe sono molto apprezzate.

Ma anche il fai da te può dare soddisfazioni in poche mosse semplici. Aggiungendo all’olio di rosa mosqueta qualche goccia di olio essenziale di rosa o di limone, per esempio, si potenziano le proprietà antirughe.

Per le smagliature meglio combinarlo con l’olio essenziale di mandarino. Se la pelle è secca e disidratata, l’olio si utilizza in combinazione con l'olio essenziale di neroli e con quello di gelsomino.

Con la pelle grassa si preferisce la combinazione con l’olio di tea tree. L’aggiunta di lavanda, elicriso, rosmarino sono consigliati per la cura di ustioni, cicatrici e scottature. L'olio di rosa mosqueta si può acquistare in erboristeria. Va conservato in bottiglie di vetro scuro al riparo dalla luce e dal calore perché è molto sensibile all’ossidazione.

Per approfondire guarda anche: “Ustioni”

Leggi anche:
L'acido piruvico viene impiegato come sostanza esfoliante e, grazie alla sua azione seboregolatrice, può essere un ottimo trattamento per l'acne.
25/07/2018
25/07/2018
TAG: Abbronzatura | Addome | Adolescenti | Adulti | Anziani | Collo | Cosmesi | Dermatologia e venereologia | Giovani | Gravidanza | Malattie infantili | Medicina estetica | Pelle | Terapie | Viso | Invecchiamento | Salute femminile
Mara Pitari
Scritto da:
Mara Pitari
Giornalista & web content editor